Anche il Comune di Fondi ricorda i Martiri delle Foibe

Il Comune di Fondi non dimentica i Martiri delle Foibe. Le celebrazioni organizzate in occasione del Giorno del Ricordo si terranno giovedì 10 febbraio a partire dalle 10:30. Una delegazione di istituzioni, forze dell’ordine e scolaresche si riunirà, a partire dalle 10:30, ai piedi della targa in memoria dei quasi ventimila italiani torturati, assassinati e gettati nelle fenditure carsiche alla fine della Seconda Guerra Mondiale (Piazza Martiri delle Foibe). Seguiranno un discorso istituzionale, un momento musicale a cura del trombettista Gabriele Manzi e la lettura di una preghiera commemorativa da parte di Marialuisa Fiore, presidente dell’Associazione Italia Nostra Onlus. Parteciperanno, oltre al sindaco di Fondi Beniamino Maschietto, rappresentanti delle forze dell’ordine e amministratori e una delegazione del comitato “10 febbraio”. La cittadinanza è invitata a partecipare.

L’iniziativa, in continuità rispetto al percorso intrapreso ormai da diversi anni e in linea con la legge approvata dal Parlamento italiano nel 2004, si propone non solo di commemorare le vittime dell’eccidio, ma anche di promuovere, mediante le scuole, i canali mediatici istituzionali e le associazioni culturali, un’approfondita e consapevole conoscenza delle ragioni storico sociali che hanno portato l’umanità a pagare un ulteriore tributo di sangue dopo il drammatico bilancio della seconda Guerra Mondiale. La Città di Fondi è stata infatti una delle prime in Italia a promuovere iniziative di commemorazione quali cerimonie, la realizzazione di una targa e l’intitolazione di una Piazza.