Basket C Gold: Bilancio di fine anno per il Meta Formia Basketball

Con il Presidente del Meta Formia Basket Eugenio Polidori approfittiamo di queste poche ore che mancano per chiudere l’anno per tracciare un mini bilancio del 2022.


• Presidente è stato un anno in chiaro scuro per il Meta Formia, la retrocessione dalla B, la ripartenza con un nuovo progetto, ma le statistiche purtroppo dicono che in 365 giorni il Meta non ha mai vinto davanti al proprio pubblico come si sta lavorando a che punto è il progetto.

– Permettimi una “boutade”….negli ultimi 365 giorni, forse negli ultimi 1.000, di partite in “casa” ne abbiamo giocate poche in verità. In pratica a Formia solo quelle di questa stagione di C Gold. Che questa sarebbe stata una annata di transizione e di ricostruzione l’abbiamo dichiarato sin dal primo momento. Abbiamo affidato consapevolmente la squadra ad un tecnico esperto e avvezzo a lavorare per il miglioramento dei giovani consegnando le chiavi a Giovanni La Mura e Lorenzo Incitti che fino ad ora hanno ben svolto il compito a loro chiesto. Approfitto anzi per ringraziare Lorenzo per quello che ci ha dato in questi mesi e gli auguro il meglio nella sua vita sportiva e non. Il suo trasferimento a Cassino ci impoverisce ulteriormente ma ci consentirà di ampliare le rotazioni dei giovani delle nostre under. Tornando alla prima squadra io sono soddisfatto di quello che Michele e Carlo stanno facendo e la crescita di Alessio Macera, Gianmarco Odone e di tutti i nostri ragazzi impiegati finora ne è la prova. Rinnovarsi e trovare nuovi equilibri è un esercizio che richiede tempo, pazienza e tanto lavoro in palestra. Sono certo che arriveranno anche referti “rosa”.

• Tra le immagini che il Meta Formia metterà in bacheca per ricordare il 2022 vi è sicuramente l’esordio della formazione femminile fortemente voluta quanto impegno e lavoro vi è dietro a questo progetto.

– Sicuramente il progetto “nessuna esclusa” è molto ambizioso. Da anni Formia non compariva nella mappa della pallacanestro al femminile e mettere su un gruppo di ragazze disposte a sobbarcarsi un campionato con 10 trasferte tra Roma e Viterbo non è stato semplicissimo. Fortunatamente gli amici dell’Academy Terracina, della MG Fondi, della Fabiani e della Fortitudo Scauri ci hanno coadiuvato nella ricerca di atlete di età compatibile alla categoria under 15 che abbiamo affidato a Fabio Nardone e a Carlo Polidori. Le ragazze ad oggi hanno solo due spazi di allenamento – che eseguono uno a Fondi ed uno a Formia – e sono state assolutamente esemplari nella presenza e nella dedizione. L’obiettivo è quello di dare la possibilità alle ragazze che escono dai vari centri minibasket di poter continuare a praticare la pallacanestro, il sogno è quello di riuscire a formare più squadre, nelle varie società del sud pontino, e non dover fare solo trasferte chilometricamente impegnative.

• Fiore all’occhiello di questa società è sicuramente il settore giovanile che oltre al mero risultato sportivo si sta dimostrando vero e proprio catalizzatore sociale con attività ludiche che affiancano il semplice lavoro sportivo e ne è la dimostrazione degli eventi nelle festività natalizie che non è stato solamente un semplice torneo.

– Il settore giovanile, e chiaramente il Mini Basket, sono sicuramente i cardini su cui dovrà poggiare tutta la nostra attività nei prossimi anni. I numeri di quest’anno fanno ben sperare e sono sicuramente frutto dell’enorme lavoro svolto da Maurizia Di Salvo e dai tecnici. Maurizia è una fucina di idee ed una favolosa organizzatrice, a lei e ad Angelo Odone vanno i miei personali ringraziamenti per la riuscitissima manifestazione di Natale che in quattro giornate ha visto alternarsi sul campo circa 300 atleti dai 10 ai 18 anni di società laziali e campane. Il loro impegno e il fattivo aiuto dato da Carlo, Francesco e Pietro hanno fatto sì che la manifestazione riuscisse alla perfezione. Per tornare alla attività giovanile quest’anno, oltre alla già citata under 15 femminile, stiamo prendendo parte ai campionati under 13 e 14 – squadre allenate da Angelo Odone e Amato La Mura – all’under 17 Gold, allenata da Michele Ticconi e all’under 19 Gold guidata da Carlo Polidori. Queste ultime due categorie sono inserite in un progetto “Formia” che vede coinvolte oltre al Formia Basketball le società Jumbo Bk Formia e Pall.G. Fabiani Formia.

• Cosa chiedere al nuovo anno 2023, sembra banale la risposta che sia meglio del 2022, ma sicuramente ci sono tante cose che vanno finalmente finalizzate o accresciute, e poi sicuramente ogni anno che va via si porta qual cosina che poi ci mancherà un bilancio del Presidente.

– Cosa chiedere al 2023? Di sicuro la possibilità di poter allargare gli accordi con le società limitrofe affinchè si riesca a creare un polo attrattivo anche a sud della provincia. La possibilità di avere maggiori spazi a disposizione per allenare i nostri ragazzi anche perchè senza avere una “casa” è molto complicato portare avanti un discorso che possa abbinare qualità e quantità. E magari anche una apertura maggiore al dialogo da parte di tutti gli operatori sportivi cittadini, non solo della pallacanestro chiaramente. Infine auguro a tutti i nostri iscritti, alle loro famiglie e a quanti leggeranno questo articolo un 2023 che possa far avverare anche un solo desiderio di ognuno.

Un Augurio ai tanti tesserati e anche a tutti gli amanti del basket ricordando che magari anche se a volte ci si incontra da avversari si condividono le stesse passione e a volte anche la stessa città.

Giuseppe Capuano

Pubblicità