Basket C Reg – L’enorme cuore della Serapo spaventa il Formia Basketball

I.T.E. Tallini Castelforte

Serapo GaetaSi auspicava di vedere un bel derby, divertente e magari anche avvincente, e così è stato. La gara fra Formia Basketball e Serapo UnipolSai Gradone Assicurazioni non ha tradito di fatto le attese, con la squadra locale formiana in grado di imporsi con il punteggio finale di 87-77: un divario che può risultare pesante agli occhi dei non esperti, in quanto la compagine gaetana aveva avuto tra le mani di Refini la ghiotta occasione del pareggio a due minuti dalla conclusione.
Il pubblico voleva lo show e le due formazioni non si sono risparmiate, specialmente i due leaders Scotto (23 punti) e Marrocco (29) hanno saputo animare la partita fin dall’inizio con giocate per palati fini.

Inizio shock per la squadra biancoverde, che subisce subito un parziale di 12-0 costringendo così coach Macaro a chiamare sospensione dopo soli 3’ di gioco. Time out che serve per sbloccare la squadra gaetana in fase offensiva ma non in fase difensiva, dove i lunghi formiani fanno il bello e cattivo tempo, con Niccolai che domina troppo facilmente sotto le plancie; due triple di Marrocco ed un positivo Ferraiuolo fanno in modo che il divario alla fine del primo quarto non aumenti rispetto al timeout chiamato (26-14 al 10’).

Nel secondo quarto la gara è più gradevole grazie alla maggiore facilità con cui la Serapo UnipolSai Gradone Assicurazioni riesce a trovare il canestro. Ma il Formia Basketball non sta a guardare ed aumenta a sua volta il ritmo e pone in primo piano il talento dei vari Rodriguez e Di Monaco. La sfida è viva e il Gaeta non molla neanche un centimetro, anche grazie al disimpegno di Nardella dalla panchina, abile nel rubare palla e fornire un prezioso assist per la tripla di Leccese con cui termina il secondo quarto (49-34 al 20′).

La ripresa vede una Serapo ancor più agguerrita, intenta a ricucire il margine dal Formia e così Vellucci mette pressione su Rodriguez e il duo Di Monaco – Niccolai si limita ad osservare le giocate del solito Scotto. La risposta gaetana arriva dalle triple di Marrocco e De Vellis, coadiuvati da un Ferraiuolo dominante e capace di piazzare ben 19 punti a referto; le due squadre sono divise da sei punti a metà quarto, però successivamente il quarto fallo fischiato a Capitan Marrocco ed alcune chiamate dubbie della coppia arbitrale danno coraggio ai formiani che finiscono la terza frazione di gioco sul risultato di 67-55.

Il quarto decisivo si apre all’insegna della Serapo e, nello specifico, di Leccese, il quale realizza sette punti consecutivi e serve a Ferraiuolo l’assist del primo -3 (69-66). Il Formia risponde con Di Monaco e torna a +9 (75-66), ma Marrocco si esalta e prende di nuovo in mano la squadra contribuendo al secondo -3 (77-74). La tripla del pareggio svanisce sul tiro di Refini e il parziale di 4-0 ad opera di Scotto pone fine all’incontro.

Non si può essere contenti dopo una sconfitta ma la prova fornita questa sera dai suoi ragazzi dovrebbe inorgoglire coach Macaro. Quindi bisogna prendere il buono di questa partita e fare tesoro anche degli errori commessi, per tornare in campo domenica prossima al Palamarina contro la Pass Roma più determinati che mai.

Formia Basketball – Serapo UnipolSai Gradone Assicurazioni 87-77 (26-14; 49-34; 67-55)
Formia Basketball: Moses 2, Di Rocco 13, Scotto 23, Polidori, Massaro n.e., De Monaco 18, Zangrillo 2, Niccolai 13, Rodriguez 16, Dias. Coach: Di Rocco; Ass. Coach: Polidori.
Serapo UnipolSai Gradoni Assicurazioni: Leccese 18, De Vellis 3, Macera, Vellucci 2, Valente 2, Refini 4, Nardella, Coscione n.e., Marrocco 29, Ferraiuolo 19. Coach: Macaro; Ass. Coach: Gizzi