BIANCHI (PL): PATTO PER IL LAZIO SARA’ IL NEW DEAL DELLA REGIONE

I.T.E. Tallini Castelforte

Il patto sociale proposto dal presidente Zingaretti potrebbe rappresentare il New Deal della Regione Lazio, lo strumento giusto per ripartire con progetti forti e incisivi dopo la crisi economica e sociale che ancora oggi la  Regione sta attraversando.

 

A dichiararlo Daniela Bianchi, consigliera del gruppo “Per il Lazio” presente all’avvio del Patto Regionale “Sviluppo e Lavoro” da parte del presidente Nicola Zingaretti 

 

-Parlo di New Deal perché raramente un’azione regionale ha avuto una così ampia convergenza di tutte le parti sociali, sindacati compresi. Inoltre questa vera e propria sfida verso il futuro viene lanciata nel momento in cui la Regione ha iniziato a pagare i debiti immettendo liquidità nel sistema produttivo. Oltre cinque miliardi di euro tra giugno 2013 e febbraio 2014, ma potrebbe essere ufficializzata a breve una nuova tranche di circa tre miliardi di euro che arriverebbero nelle casse delle imprese del Lazio prima della prossima primavera.-

 

-Le linee guida su cui lavorare sono la ricerca e l’innovazione, per creare nuovi prodotti e nuovi modi di produrre, le reti di impresa, per superare la frammentazione delle PMI,  il territorio con i settori del l’agricoltura, dell’enogastronomia, della salvaguardia dell’ambiente e  della cultura ed infine l’agenda digitale e la  green economy.-

 

-Non bisogna poi dimenticare la grande opportunità offerta da Expo 2015, un evento a cui la Regione potrebbe agganciarsi per innescare una nuova fase di sviluppo economico –

 

-Per tramutare in realtà queste linee guida occorre però farsi trovare preparati, con politiche attive che investano su  un’economiaincentrata sulle tante vocazioni locali, rinnovandole e aggiornandole al contesto economico attuale.-

 

-La Regione ha intenzione di far propria quest’idea di cambiamento anche nel metodo adottato, chiamando a partecipare  tutti i soggetti interessati. Il coinvolgimento permetterà di dare voce e slancio a tutte le province del Lazio, primo passo verso il riequilibrio territoriale, necessario per riscoprire anche il fondamentale ruolo della provincia di Frosinone nell’economia regionale.-

 

-Tutti gli  interventi e le proposte condivise saranno sintetizzate in un pacchetto di disposizioni che verrà siglato da tutti gli attori economici a Palazzo Chigi il prossimo ottobre, dando una cornice nazionale al rinnovato protagonismo della Regione Lazio.-

 

-Lo sviluppo che ad ottobre verrà disegnato seguirà  i criteri della progettazione europea, mettendo a frutto tutte le risorse della nuova programmazione 2014-2020: la sfida che ci aspetta permetterà di proiettare la regione in una nuova dimensione internazionale, per raccogliere le opportunità che la globalizzazione ci offre e gettare le basi di uno sviluppo sostenibile e di un nuovo welfare state.-

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo