Calcio Eccellenza: il MinturnoMarina riparte da 5

I.T.E. Tallini Castelforte

Logo MinturnoSi, perché dopo l’1-1 casalingo del mercoledì di coppa contro i cugini del Gaeta, la compagine rossoblu ha incanalato il quinto risultato utile consecutivo di questo inizio di stagione.

Prima ancora c’è stato lo stoico pareggio conquistato in quel di cassino, uno 0-0 che al fischio finale è sembrato quasi una vittoria,viste le assenze pesanti in casa minturnese e la forza degli avversari che hanno dominato il match,ma non sono riusciti a sfondare il muro eretto davanti ad un Cenerelli in versione saracinesca, che ha sventato , con alcuni grandi interventi, le conclusioni azzurre, aiutato poi dalla dea bendata quando il centravanti di casa Morelli, ha stampato sulla traversa il rigore del possibile vantaggio.

Il match di coppa contro i biancorossi guidati da Felice Melchionna invece, ha messo in evidenza, oltre alla conferma dello stato di forma di giocatori come Martino, che ha siglato il gol del definitivo 1-1, anche quello di giocatori che al momento hanno meno minutaggio sul campo; un nome su tutti quello di Alessandro Montana: il centrale classe ’87, proveniente dall’Atletico Castelforte che ha disputato gli ultimi due campionati di seconda categoria, ma già conosciuto per i trascorsi nelle giovanili rossoblu, ha dimostrato di essere un elemento affidabile e di qualità, facendo una partita perfetta contro attaccanti considerati Top nella categoria.

E’ con questi numeri confortanti che mister Pernice sta preparando la delicatissima sfida casalinga di domenica contro l’Audace San Vito Empolitana. La formazione ospite arriva al Rolando Conte forte della vittoria ottenuta in casa 3-1 contro il Roccasecca, ma che si è dimostrata vincente anche oltre le mura amiche, andando a vincere 1-2 sul difficile campo del Monte San Giovanni Campano; Alla luce di questo i biancorossi si trovano a quota 10 in classifica, due lunghezze in più del MinturnoMarina.

Sfida dunque che a questo punto del torneo si puó definire di alta classifica. I rossoblu di mister Pernice arrivano all’appuntamento in fiducia e con tutti gli effettivi a disposizione, eccezion fatta per Mirko Neri: il centrocampista classe ’89 sta ancora recuperando dalla contusione all’anca rimediata nell’ultimo incontro casalingo contro l’Arce, ma sta stringendo i denti per essere della partita. con queste premesse si preannuncia un match interessante, e se dovesse concludersi con un risultato diverso dal pareggio, proietterebbe una delle due squadre nelle zone nobilissime della classifica.

Nerino Stravato

 

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.