Calcio: Il derby di Coppa Italia 2-1 al Gaeta. Ma non basta

Alla fine il match del Comunale di Itri valido per i sedicesimi di Coppa Italia di Eccellenza gara di ritorno se l’aggiudica il Gaeta, per l’orgoglio, per l’onore. A passare il turno invece è il Formia vittorioso all’andata per 5-2. Lo si sapeva che sarebbe stato improbo il compito per i biancorossi, l’avevamo scritto. Un Gaeta che prima della gara, va detto, ha dovuto rinunciare per infortunio anche ad un altro centrale difensivo, Fortunato (già assenti sempre per infortunio Migliozzi e De Rosa, oltre al portiere Fiorini). Ma Melchionna prova a sistemare la difesa ricorrendo all’arretramento oltre che di Bosco anche di Manzo. Buona comunque la prestazione di quest’ultimo nel reparto difensivo. Romano non al meglio è in panchina, out anche Ramora per affaticamento. Al 1’ subito un episodio che può segnare il match con Mariniello che si rende protagonista di un fallo di reazione su Manzo. Ma l’arbitro preferisce non tirare fuori nemmeno il cartellino giallo e redarguisce solo verbalmente il calciatore. Al 5’ applausi per Dama che con un’ottima girata manda il pallone di non molto sulla traversa. Un minuto dopo Colafranceschi colpisce di testa ma il pallone termina fuori. Ci prova al 12’ anche Avella ma il giovane biancorosso calcia debolmente. Il Gaeta esercita una certa pressione sull’avversario. Al 32’ il Gaeta va in gol.  Dama di testa insacca su cross dalla sinistra di Zingrillo. E’ la rete della speranza. E tre minuti più tardi il portiere formiano si salva in angolo su conclusione dalla distanza. Il Gaeta incitato dai suoi tifosi ci crede. Il primo tempo termina 1-0 per i padroni di casa. Ad inizio ripresa nel Formia entra Leccese che rileva Magrelli. Gli ospiti inaspettatamente dopo un minuto di gioco trovano la rete del pareggio con Andrea Scipione bravo ad approfittare di un’uscita infelice di Egizzo. Il Gaeta accusa per qualche minuto il colpo. Ora occorrerebbe fare tre reti per il passaggio del turno. Al 54’ entra Seppani per Marigliano, Manzo può avanzare. Passa qualche minuto e Colozzi rileva Mantoan. Il Gaeta torna a macinare gioco ed a riversarsi nella metà campo avversaria, una costante questa dell’intera gara. Al 58’ occasione clamorosa per Colafranceschi che manda il pallone a fare la barba al palo. Due minuti dopo lo stesso Colafranceschi ha nuovamente la possibilità di battere a rete. Il Gaeta è generoso ma anche sfortunato. Mister Scarlato al 61’ manda negli spogliatoi Mariniello e fa entrare Spilabotte. Ora è un vero e proprio forcing. Al  63’il Gaeta va di nuovo in gol e ancora con Dama che è bravo ad approfittare di un difettoso intervento di Luciano su cross di Colafranceschi. Melchionna decide di giocarsi la carta Romano, esce Visciglia. Al 73’ cartellino giallo per Dama e  Schuoch con quest’ultimo che precedentemente sanzionato prende anzitempo la via degli spogliatoi. Scarlato effettua l’ultimo cambio con Christian Scipione che rileva Petronzio. Al 78’ sembra fatta per i biancorossi  ma il tiro di Dama sfiora il palo. Il Gaeta assai determinato ci prova in tutti i modi mettendo l’avversario nell’angolo. Ma non sembra una giornata particolarmente fortunata. All’83’ Dama all’ultimo momento si fa ribattere il tiro da un difensore. Un minuto dopo il pallone danza pericolosamente vicino la linea di porta formiana. Il Formia si salva come può. L’arbitro assegna quattro minuti di recupero ma il risultato rimane lo stesso, 2-1 per il Gaeta, a cui non si possono certo imputare impegno, cuore, caparbietà. Visto l’incontro, con zero occasioni per gli ospiti e le varie opportunità presentatesi ai padroni di casa, l’impresa sarebbe stata possibile. Ma il calcio è anche questo.

POL. GAETA-US FORMIA 1905 2-1

POL. GAETA: EGIZZO, Mantoan (57’ Colozzi),Zingrillo, Bosco, Manzo, Avella, Marigliano (54’Seppani), Dama, Colafranceschi, Visciglia (74’Romano). A disp. Andolfi, Mazza, Valentino, Romeo. All. Melchionna

US FORMIA 1905: Luciano, Schuoch, Valente, Magrelli (46’ Leccese), De Meo, Di Emma, Scipione A., De Santis, Mariniello (61’ Spilabotte), Scarpato, Petronzio (77’Scipione C.). A disp. Fiorenza, Tartaglia, Ialongo,Ottobre. All. Scarlato

Arbitro: Sig. Robustelli di Albano Laziale(ass. Sigg.Visinoni di Aprilia e Madeo di Roma 2)

Marcatori: 32’ Dama(G), 46’Scipione A. (F), 63’ Dama (G).

Note: Pubblico poco numeroso ma rappresentanza di entrambe le tifoserie. Notevole dispiegamento delle forze dell’ordine. Espulso Schuoch (F)per doppia ammonizione. Ammoniti:Dama (G), Luciano, Leccese (F).  Angoli 4-2 per il Gaeta.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.