Calcio:Vittoria schiacciante dei ragazzi di mister Amato sul proprio terreno del Madonna del Piano contro la Vis Sezze.

Comunicato stampa ufficiale

ECCELLENZA LAZIO GIRONE B

INSIEME AUSONIA – VIS SEZZE  5-3

INSIEME AUSONIA: D’Angelo, Quirino, Pirolozzi(Zegarelli 77’), Gargiulo, Altobelli, Puccinelli, Zonfrilli (Prati 57’), Di Vito, Palumbo (Monaco Di Monaco 62’), Rossini (Aquilani 72’), Ranieri (Bianco 72’). A disp.: Di Carlo, Zegarelli, Bianco, Fammiano, Pastore, Duca, Prati, Monaco Di Monaco, Aquilani.

Allenatore: Salvatore Amato

VIS SEZZE: Caruso, Ferazzoli, Berti, Martelletta(Ranieri 69’), Cioè, Battistiti, Palluzzi (De Angeli 89’), Giannone, Rufo (Carlini 53’), Loria, Gambioli (Veneziani 37’). A disp.: Paccariè, Antonucci, Ranieri, Musilli, De Angelis, Petrillo, De Falco, Veneziani, Carlini. 

Allenatore: Flavio Catanzani

ARBITRO: Gianmarco Meo (Isernia), assistenti Alessandro Ceci (Frosinone) e Manuel De Lucia (Frosinone)

NOTE: Ammoniti Pirolozzi e Aquilani perl’Insieme Ausonia, Veneziani, Cioè, Giannone e Carlini per il Sezze.

ESPULSI: Paccariè per il Sezze.

Il fischio finale dell’arbitro Meo fotografa in pieno gli equilibri della gara: 5 reti di vantaggio per l’Insieme Ausonia, contro le due realizzazioni dei setini. Di fronte a un folto pubblico la capolista del girone B si riprende i suoi otto punti di vantaggio sulle dirette inseguitrici Gaeta, Palestrina e Casal Barriera. Amato sceglie di affrontare il Sezze a viso aperto mettendo in campo un 1-4-3-3, con i centrali schierati Gargiulo-Rossini e Di Vito esterni, avanzati Zonfrilli (chiamato più che al suo ruolo di esterno sinistro a trequartista) Palumbo e Ranieri davanti. È proprio Zonfrilli a siglare il primo gol al 14°, seguito dopo tre minuti dalla realizzazione di Di Vito: un uno-due che trafigge la rete del numero 1 setino Caruso e lascia tramortito il team di Catanzani. Il Sezzenon rinuncia ad attaccare anche a costo discoprirsi, da rilevare l’intesa Giannone-Loria-Gambioli: in occasione di una di queste azione il centrale Altobelli non si intende con il portiere D’Angelo e la palla viene catturata da Gambioli,che prontamente imbecca Loria, che con sicurezza la mette dentro. Ma la prima frazione di gioco si conclude con una nuova realizzazione dell’Insieme Ausonia, con la bellissima azione Gargiulo-Zonfrilli al centro, Di Vito di testa batte il portiere infilando la rete con potenza, senza dargli scampo. Una manciata di minuti dall’inizio della ripresa e di nuovo la squadra di patron Anelli arriva al gol: ci mette la firma sopra Gianmario Palumbo, tra l’esaltazione dei tifosi che assiepavano il campo di Madonna del Piano. Continuano però i cambiamenti di fronte e il Sezze ancora tenta di forzare le linee difensive dell’Insieme Ausonia, riuscendoci al 59esimo con la realizzazione del subentrato Carlini. 4-2. Ma anche in questo caso bisogna attendere poco per la risposta dei padroni di casa, grazie alla rete messa a segno al 66esimo da Yuri Duca, inserito sapientemente da mister Amato al secondo tempo. Non mancano i momenti di tensione in campo, tanto che il direttore di gioco arriva ad espellere il numero 19 del Sezze Paccariè. Un clima conflittuale che non si è spento neanche con il doppio fischio finale, con qualche polemica anche negli spogliatoi. Per l’Insieme Ausonia la terza vittoria consecutiva rimette la squadra definitivamente sui giusti binari e consente di guardare avanti con ottimismo nella giornata in cui sia il Gaeta che il Casal Barriera incassano una sconfitta. Prossimo banco di prova per l’Insieme Ausonia, settimana prossima, sul campo dell’ostica Astrea, reduce proprio dalla vittoria di misura sul Gaeta.