Castelforte: L’Opposizione torna ancora una volta sullo stato di incuria in cui versa il territorio

Registriamo e segnaliamo ancora una volta lo stato di incuria in cui versa il nostro territorio. Probabilmente i sempre più frequenti dissidi all’interno della Maggioranza di governo distolgono il Sindaco e l’Amministrazione da quanto invece, ordinaria amministrazione, dovrebbero garantire.
Tornando a parlare delle aree sportive attrezzate, continue sono le rimostranze dei nostri concittadini riguardo lo stato di estremo degrado in cui versa l’impianto sportivo “A. Paliotta” di Suio Forma.
Non si tratta solo di mancata pulizia ma anche di alcune criticità che ,come testimoniano alcune foto postate sui Social, evidentemente potrebbero mettere a rischio anche l’incolumità dei ragazzi.

Riguardo invece la chiusura del Parco Giochi Comunale San Rocco, non possiamo non sollevare una questione a nostro avviso molto importante.
Tale area infatti pur essendo interessata da un’ordinanza di chiusura , l’accesso all’impianto non è interdetto né controllato; non vi è inoltre alcun avviso relativo ad una limitazione di accesso né una chiara segnaletica che avvisa i cittadini riguardo il divieto di accesso.

Tale situazione rappresenta ovviamente un pericolo per quanti invece, ignari si recano all’interno dell’impianto ove, peraltro, i fari di illuminazione continuano ad essere funzionanti, dando da pensare che effettivamente l’area sia normalmente fruibile.

Potremmo scrivere di altre situazioni di abbandono che ogni giorno ci vengono segnalate ma la nostra intenzione e sollevare un problema più generale.

Non riusciamo infatti a comprendere come mai ancora non si riesce a dare un giusto decoro ai luoghi nonostante le risorse economiche impegnate.
Così anche per il controllo dei luoghi e della lotta agli atti vandalici. Abbiamo assistito a diversi annunci riguardo il potenziamento della videosorveglianza ed è innegabile che il personale a disposizione dell’Amministrazione per il controllo del territorio, sia in numero più che adeguato.

Il problema, a nostro avviso, è invece l’incapacità di questa amministrazione di programmare anche un’ordinaria gestione delle cose.

Sicuramente influiscono negativamente sull’operato dell’Amministrazione le divisioni esistenti al loro interno che si fanno sempre più marcate e un sindaco che, vox populi, sembra sempre più relegato ad un ruolo di “sindaco pro tempore”.
Ci saremmo aspettati , a tal proposito, anche un suo appello a favore della nostra inclusione nella ZES, così come stanno facendo gli altri sindaci del Golfo , ma qualcun altro lha fatto per lui.

Noi siamo d’accordo con il nostro Sindaco che mancano ancora tre anni alla fine di questa consiliatura; probabilmente invece non tutti all’interno della sua maggioranza pensano la stessa cosa.

Invitiamo quindi il nostro Sindaco a preoccuparsi di meno di ciò che fanno i gruppi di Minoranza e agli incontri politici che, tra l’altro, non possono che apportare beneficio al confronto politico locale; opportuno sarebbe invece che lavorasse per garantire al nostro paese una amministrazione adeguata e non un tempo ininterrrotto di campagna elettorale.

IL GRUPPO CONSILIARE PD
GIUSEPPE ROSATO
GIANCARLO CARDILLO
IL SEGRETARIO PD
FERDINANDO ORLANDI

Pubblicità