Castelforte: Risposta del Sindaco a “Castelforte Futura”

Pubblicità

Il gruppo consiliare di Castelforte Futura, come da consuetudine, propone idee e giudica il nostro operato facendo finta di non ricordare cosa hanno fatto per ben cinque anni.

Pubblicizza immagini di zone ancora non interessate dallo sfalcio dell’erba invitandoci ad intervenire dimenticando lo stato di abbandono in cui hanno lasciato il nostro territorio per cinque anni e mistificando la realtà non citando, invece, gli interventi già effettuati sul territorio. Mentre loro trascorrono il tempo girando per le strade della città e cercando di immortalare zone ancora non oggetto di interventi, la nostra amministrazione ha già provveduto allo sfalcio e alla manutenzione di diverse aree tra le quali: Via Pozzillo, Villa Comunale, San Giovanni, le tre scuole comunali, Piazza Via Tore, P.zza Falcone, Via Carducci, Via de Gasperi, Largo D’Annunzio, Via De Gasperi, Via F.lli Mattei, Campo Sportivo Comunale, area giochi Suio Forma.

Naturalmente nei prossimi giorni gli interventi continueranno su tutto il territorio anche grazie all’ausilio della provincia di Latina, dell’Astral e della Comunità Montana che, insieme agli operai delle ditte da noi incaricate, faranno in modo che la città torni ad essere, dopo anni, completamente pulita.

Questa mattina, poi, abbiamo avuto modo di leggere il comunicato in cui lo stesso gruppo consiliare ci invita a porre in essere azioni a favore dei commercianti riguardo la Tosap e vorremmo solo renderli dotti che siamo già intervenuti rispetto l’argomento incontrando tutti i commercianti e applicando l’aliquota minima consentita dalla legge.

Certo l’iniziativa del baratto amministrativo, tra l’altro da noi caldeggiata per ben cinque anni senza che la passata amministrazione la prendesse mai in considerazione, può essere una valida alternativa ma va valutata e programmata in tempi diversi e non di certo dopo due mesi dalla data di riattivazione del pagamento della suddetta tassa.

Sicuramente la prenderemo in considerazione ma con le dovute verifiche di bilancio e prima dell’approvazione del prossimo bilancio di previsione considerato che l’attuazione di tale iniziativa potrebbe comportare una riduzione delle entrate derivanti dalla Tosap e una conseguente diminuzione della spesa per la manutenzione ordinaria.

Di certo un pensiero ci viene spontaneo: perché tutte queste idee non sono state da loro realizzate durante la loro consiliatura? Eppure sembra che le idee le abbiano quindi si è trattato, evidentemente, di mancanza di capacità amministrativa nel metterle in atto, cosa che invece noi stiamo dimostrando avere.