Cisterna: Ambiente. Dimissioni delle consigliere e preavviso di revoca dall’incarico al presidente

Le consigliere del Consiglio di Amministrazione della Cisterna Ambiente, Ornella Pistolesi e Stefania Ramiccia, hanno protocollato e inviato le lettere in cui hanno rassegnato le loro dimissioni volontarie.
“Alla luce di queste dimissioni, ma non solo, principalmente alla luce di ciò che è sotto gli occhi di tutti – ha commentato il il sindaco di Cisterna di Latina Valentino Mantini nelle comunicazioni di apertura del Consiglio comunale di ieri pomeriggio – ho ritenuto che un cambio di passo nella gestione dell’Azienda Speciale Cisterna Ambiente non fosse più rimandabile. Ho avvertito che il tempo e la pazienza delle cittadine e dei cittadini della nostra comunità è scaduto”.

“Non è più pensabile continuare ad avere questo tipo di servizio – ha continuato il primo cittadino – non è più possibile disattendere gli obiettivi strategici che ci siamo dati, avere una percentuale della raccolta differenziata tra le più basse della provincia di Latina, mancare nei servizi aggiuntivi che sono in capo all’Azienda. Quindi, il presidente del Consiglio di Amministrazione della Cisterna Ambiente Giorgio Libralato ha ricevuto nelle sue proprie mani il preavviso di revoca dall’incarico che gli ho conferito a settembre dello scorso anno.

È stata una decisione drastica ma non è stato possibile fare altrimenti. Abbiamo provato a percorrere, in questo periodo, passi l’uno verso l’altro ma non è stato possibile fare in modo di andare nella medesima direzione.
Ritengo il servizio dell’Azienda Speciale non essere all’altezza delle aspettative delle cittadine e dei cittadini, così come spesso mi è stato fatto notare, e non all’altezza delle aspettative di questa Amministrazione comunale.
Oggi cambiamo passo con l’accettazione delle dimissioni delle consigliere Ornella Pistolesi e Stefania Ramiccia, il preavviso di revoca dell’incarico al presidente del CdA Giorgio Libralato, i quali ringrazio per il lavoro fin qui svolto”.

Pubblicità