Cisterna di Latina: Sospetto caso di “Dengue”, scatta l’ordinanza per la disinfestazione a Borgo Flora

Sospetto caso di febbre da Dengue a Cisterna di Latina. Si tratterebbe di una donna residente nella zona di Borgo Flora, da poco rientrata in Italia dopo essere stata all’estero.
Il sindaco di Cisterna, Valentino Mantini, ha dunque emesso l’ordinanza contingibile e urgente n. 187 ai sensi dell’art. 50 D.Lgs. 267/2000 per l’allerta di un caso sospetto e la relativa disinfestazione, legate all’Arbovirosi Dengue da importazione, in un’area specifica della località di Borgo Flora.

“Considerato che a titolo precauzionale per la tutela della salute pubblica risulta necessario abbassare rapidamente la densità dell’insetto vettore nella zona sopracitata, così da ridurre ulteriormente il remoto rischio di innesco di una trasmissione autoctona di arbovirosi, per un raggio di almeno 200 metri dalla residenza per 3 giorni consecutivi anche nelle aree private – si legge nell’ordinanza sindacale –; viste le indicazioni impartite dal Ministero della Salute con l’ultimo Piano Nazionale di Prevenzione, Sorveglianza e Risposta alle Arbovirosi (PNA) 2020-2025, con riferimento a quelle trasmesse da zanzare invasive (Aedes sp.) come virus Chikungunya, Dengue e Zika e le responsabilità a carico delle Amministrazioni locali; viste le indicazioni impartite dalla Regione Lazio con Deliberazione di Giunta Regionale (DGR) n. 477/2022; il sindaco dispone, nelle aree pubbliche e private ubicate nella zona di intervento sopra richiamata, la disinfestazione da parte di ditta idonea dell’area interessata con insetticidi, tramite interventi adulticidi e larvicidi, sia su suolo pubblico che nelle proprietà private; il sindaco dispone altresì la ricerca e l’eliminazione dei focolai larvali peri-domestici; che il presente provvedimento sia valido sino alla conclusione dei trattamenti che in caso di variazioni climatiche (es. pioggia) dovranno essere rinviati al primo giorno utile; fino al termine delle operazioni ivi previste, il rinvio delle manifestazioni pubbliche nell’area sopracitata”.

L’Amministrazione comunale, dunque, di concerto con il Comitato Spontaneo del Monumento Nazionale “Il Bonificatore”, che si ringrazia per la collaborazione e la sensibilità, ha rinviato la manifestazione prevista per domenica 17 settembre. La manifestazione di commemorazione del Bonificatore sarà recuperata e comunicata tempestivamente nella prima data utile possibile.

L’ordinanza del sindaco di Cisterna Valentino Mantini contiene anche le precauzioni da adottare durante il trattamento di disinfestazione: restare al chiuso con finestre e porte ben chiuse e sospendere il funzionamento di impianti di ricambio d’aria; non stazionare all’aperto durante i trattamenti; porre in atto, dove necessario, gli opportuni accorgimenti affinché gli animali domestici non siano esposti né possano venire a contatto con le sostanze disinfestanti; non lasciare all’aperto cibi o altre sostanze commestibili; non lasciare stesi all’aperto vestiti o altri indumenti; disattivare gli impianti di irrigazione dei giardini durante e almeno per le 24 ore successive al trattamento.
In caso di inosservanza delle disposizioni contenute nell’ordinanza sindacale si procederà ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale.

Pubblicità