CONSIGLIO LAZIO APPROVA DUE MOZIONI. RICONVOCATO IL 23/10

Il Consiglio regionale del Lazio, in chiusura di seduta, ha approvato una mozione indirizzata al presidente Zingaretti e alla Giunta – firmata dai consiglieri Bonafoni, Avenali e Giancola del gruppo Per il Lazio – per il ripristino dei livelli occupazionali delle Officine ex RSI di Casalbertone. La cassa integrazione durerà fino a maggio 2014. Per l’area in questione, le “Officine Zero” hanno presentato a giugno un progetto di riconversione: un “centro per il riutilizzo” che consenta agli operai ex RSI e a giovani disoccupati di crearsi una nuova occupazione, un percorso di auto organizzazione per realizzare uno spazio di co-working e servizi, un progetto di co-housing. La mozione chiede al presidente della Regione la salvaguardia dell’area, anche attraverso il mantenimento dell’attuale destinazione d’uso, e la previsione di una serie di interventi volti allo sviluppo dell’area.

Via libera anche alla mozione (prima firmataria Tarzia della Lista Storace) per “intraprendere ogni utile  iniziativa per sensibilizzare l’Ambasciata del Pakistan in Italia al fine di scongiurare la condanna a morte di Asia Bibi e consentirne la sua definitiva liberazione e per sostenere il Governo italiano nell’azione diplomatica intrapresa per annullare la condanna a morte di Asia Bibi”, una cristiana cattolicaaccusata di aver offeso Maometto.
Una nuova convocazione del Consiglio regionale è stata annunciata per mercoledì prossimo, 23 ottobre 2013.