Cori aderisce a RE.A.DY, la Rete delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni per l’orientamento sessuale

Clicca e scopri i prodotti in vendità

Con una delibera di Giunta del 17 Novembre, l’amministrazione guidata dal sindaco Mauro de Lillis, su proposta del Delegato alla Cultura e alla Partecipazione Michele Todini, si schiera a difesa dei diritti civili, contrasto alle discriminazioni mosse da sesso, genere, orientamento sessuale, identità di genere.

E L’impegno per la difesa dei diritti individuali è iniziato con l’adesione alla Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni Anti Discriminazioni (RE.A.DY.).

Diventa importante promuovere sul piano locale politiche che sappiano rispondere ai bisogni delle persone, contribuendo a migliorarne la qualità della vita e creando un clima sociale di rispetto e di confronto libero da pregiudizi.

L’affermazione dei diritti delle persone costituisce infatti il presupposto per la costruzione di una compiuta cittadinanza.

Si apre un confronto fondamentale tra la rete RE.A.DY. e il territorio, che vedrà impegnato Michele Todini a fare da referente e a rappresentare l’Ente Locale nella Rete Nazionale.

Si aprirà presto un dialogo con l’associazionismo per la progettazione di politiche di inclusione.

Uniti Contro le Discriminazioni

Pubblicità

https://www.instagram.com/p/Cj-a3_4I589/