E’ scomparso il veterano britannico Geoffrey Smith, atteso ad Anzio per il 70° dello sbarco.

Geoffrey Smith
Geoffrey Smith

“Sono vicino alla famiglia del Veterano Britannico dello Sbarco di Anzio, Geoffrey Smith, per la scomparsa di uno degli ultimi reduci dello Sbarco di Anzio. Il Veterano Geoffrey, in occasione delle Celebrazioni per il 70° Anniversario, aveva regolarmente prenotato il suo volo per arrivare ad Anzio martedì 21 gennaio, nonostante le sue gravi condizioni di salute. Avevamo, nonostante tutto, appuntamento all’aeroporto di Ciampino ed avevamo riservato la sua solita stanza presso un albergo cittadino. E’ la grande storia di un grande uomo del 900, sbarcato ad Anzio quel drammatico 22 gennaio 1944, a bordo dell’incrociatore Spartan  che poi venne affondato nel mare di Anzio il 29 gennaio, a causa di un bombardamento aereo. Insieme all’Ambasciatore Britannico in Italia che, il prossimo 22 gennaio, avrò l’onore di ospitare ad Anzio in tutte le Celebrazioni di questo Settantesimo Anniversario ricorderemo Geoffrey come merita, esternandogli pubblicamente tutta la nostra riconoscenza. Geoffrey era innamorato di Anzio e tramite l’Ambasciata Britannica, che ringrazio per la collaborazione, ospiteremo presto i suoi familiari”. Lo ha affermato il Sindaco di Anzio in riferimento alla scomparsa di Geoffrey Smith, uno degli ultimi reduci dello Sbarco di Anzio. Le Celebrazioni del 70° Anniversario dello Sbarco di Anzio si apriranno proprio ai Cimiteri del Commonwealth di Falasche e Santa Teresa per poi proseguire, insieme a tutte le Autorità ed all’Ambasciata Britannica rappresentata ai massimi livelli, al Porto di Anzio dove saranno deposti omaggi floreali presso la targa dell’incrociatore Spartan che fu affondato il 29 gennaio 1944. Quel giorno persero la vita 41 marinai britannici e cinque ufficiali che erano rimasti a bordo dell’incrociatore. Geoffrey Smith sarà ricordato dalla Città di Anzio e dal Reverendo Willie McCulloch, Ministro della Chiesa di Scozia di Sant’Andrea di Roma,  anche durante la cerimonia ufficiale, prevista alle ore 12.00 in Piazza Garibaldi, alla presenza di importanti autorità politiche, civili e militari.