Fondi: Giuseppe Matteoli è il baby sindaco della città. Premiate le scuole per il progetto “La città che vorrei”

È Giuseppe Matteoli, dell’istituto comprensivo Garibaldi, il baby sindaco della Città di Fondi. È stato eletto con 452 voti e ha ufficialmente pronunciato il suo giuramento durante il Consiglio comunale di questa mattina (interamente disponibile in streaming https://www.facebook.com/watch/live/?ref=watch_permalink&v=360971910201789 ).

Emozionato ma entusiasta, il giovanissimo amministratore ha ringraziato tutti per avergli dato questa possibilità. «Oggi e negli anni a venire, fino alla scadenza del mandato – ha commentato il sindaco Beniamino Maschietto rivolgendosi al suo omologo junior – tu e gli altri eletti non rappresenterete solo voi stessi ma anche i compagni che vi hanno accordato la propria preferenza, i vostri docenti, le vostre famiglie e i ragazzi tutti. L’auspicio è che ognuno di voi possa fare tesoro di questa esperienza e chissà, tra 10 o 20 anni, mettere a frutto quanto appreso nel Consiglio dei grandi». Il primo cittadino ha inoltre voluto ringraziare i consiglieri nonché suoi delegati Cristian Peppe e Jessica di Trocchio per aver fattivamente collaborato, assieme al primo settore e all’assessore competente Sonia Notarberardino, al rinnovo del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze.

Il sindaco Maschietto ha quindi consegnato al suo omologo la fascia tricolore e il microfono affinché potesse pronunciare, al cospetto di entrambe le assemblee, quella dei grandi e quella dei ragazzi, il solenne giuramento. È stato poi ufficialmente presentato alla città il vice sindaco, la giovane Giulia Pannozzo, appartenente al comprensivo Milani ed eletta con 375 voti.

Il sindaco Maschietto e il presidente Giulio Mastrobattista, che in apertura dei lavori ha citato il giurista e padre costituente Piero Calamandrei con un’incisiva riflessione sull’articolo 34 della Costituzione italiana, ha quindi presentato tutti gli altri membri del Consiglio: Davide Sposito (Amante), Francesco Popolla (Garibaldi), Giulia Altobelli (Milani), Francesco Feudo (Amante), Lucrezia Antogiovanni (Garibaldi), Greta Forte (Garibaldi), Francesco Barbarito (Milani), Michele Speranza (Aspri), Massimiliano Scudieri (Milani), Alessandro Scalfati (Amante), Andrea Targa (Amante), Lucrezia De Spagnolis (Milani), Gabriel D’Agostino (Milani), Ambra Varanelli (Amante), Cristiano Keta (Garibaldi), Francesca M. Di Biase (Garibaldi), Ilenia Migliori (Amante), Alessandro Nunziante (Aspri), Giorgia Fasolo (Amante), Flavia Muccitelli, Eva De Filippis (Aspri), Samuele Dicembre (Aspri) e Thiago Lecini (Aspri).

Prima di riprendere i lavori della Pubblica Assise degli adulti sono infine stati conferiti i premi del concorso grafico-pittorico-narrativo-multimediale “La città che vorrei”, bandito dal Comune di Fondi, in collaborazione con la Regione Lazio, nell’ambito del rinnovo del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze. L’iniziativa ha avuto lo scopo di stimolare la popolazione studentesca a immaginare la città del futuro attraverso la riflessione critica e un percorso argomentativo dando così la possibilità ai partecipanti di arrivare al momento elettorale con maggiore consapevolezza.
A premiare le scuole vincitrici è stata Maria Luigia Marino, ex presidente del Consiglio comunale, a lungo dirigente scolastico e, nella fattispecie, presidente della commissione giudicatrice.
Un primo premio in denaro da 200 euro è andato all’istituto comprensivo Amante per aver realizzato un’interpretazione “quasi lirica della realtà”, ispirata ai presupposti di una vita collettiva fondata su valori solidi e non commerciali.
Un secondo premio da 200 euro, conferito per un elaborato video-sonoro, è andato al comprensivo Aspri in quanto i ragazzi sono riusciti a creare sulle note di una famosa canzone “immagini cristalline” con “periferie a misura d’uomo” e in totale assenza di solitudine.
Altri due premi da 150 euro sono infine andati alla Milani, per un elaborato video di cui è stata apprezzata la coralità della partecipazione, e alla Garibaldi, per un elaborato grafico in cui scuola e cultura sono risultate il fulcro della città ideale.
Le scuole potranno utilizzare questi piccoli premi, finanziati con risorse comunali, per piccole iniziative didattiche. Con le risorse stanziate dalla Regione, assegnate al Comune di Fondi grazie alla partecipazione ad un bando regionale, è stato invece acquistato un pc.
Hanno ritirato i premi Andrea Targa dell’Amante, Alessandro Nunziante dell’Aspri e Giulia Altobelli della Milani. Il premio del comprensivo Garibaldi è stato invece consegnato al sindaco Giuseppe Matteoli.

Pubblicità