Formia: La città saluta i bambini dei villaggi Sharawi

Guarda la tv in diretta streaming

Anche quest’anno una delegazione di bambini Saharawi ha avuto modo di passare alcuni mesi nella Città di Formia, grazie all’impegno e alla volontà dell’associazione “Formia-Saharawi” e grazie anche alla generosità costante di enti e privati che per il diciannovesimo anno si sono resi disponibili mettendo a disposizione strutture e risorse.

I 9 bambini, 3 maschietti e 6 femminucce come da tradizione, accompagnati dai volontari che li hanno seguiti in questi giorni, dal presidente dell’Associazione Marcello Lucciola e dalla delegata alla povertà Matilde Aratari sono stati accolti nella Casa Comunale per ricevere i saluti del Sindaco Paola Villa a nome di tutti i cittadini di Formia.

Il Sindaco e i bambini si sono scambiati doni e abbracci e il presidente Lucciola ha rinnovato al Sindaco, al Presidente del Consiglio Pasquale Di Gabriele e alla consigliera Rossana Berna, presenti all’incontro, l’invito a visitare i villaggi del Saharawi nel mese di febbraio.

I ringraziamenti dell’Amministrazione Comunale sono andati al dottor Lucciola e ai volontari, ma anche a tutti coloro: lidi, scuola vela, ristoranti, medici specialisti che non hanno fatto mancare cura e attenzione ai piccoli e alle associazioni che si sono adoperate per coinvolgere e includere i bambini in attività speciali, come il “Mercatino dei bambini” che si è svolto in Villa Comunale.

L’integrazione dei bambini dei villaggi Sharawi con i cittadini di Formia ha visto quest’anno un ulteriore sviluppo, le famiglie e i ragazzi della cooperativa “Down at Work” hanno organizzato una serata in onore dei bimbi presso l’Happy Bar. La presidente della Consulta Comunale Franka Masiello ha voluto promuovere questa serata per dare inizio ad un percorso che vedrà il prossimo anno la presentazione di un progetto ad hoc con l’obiettivo di unire l’accoglienza dei bambini all’ integrazione tra bambini diversamente abili e normodotati.