Formia: Paola Villa. “Mentre tutto scorre nell’indifferenza più totale, scorre anche la fogna a cielo aperto”

Ci risiamo: domenica 26 novembre 2023 sversamento “di dubbia provenienza, ma di certo colore e odore” all’altezza del ponticello tra via Madonna delle Grazie e via delle Vigne (quartiere Gianola).

Come è chiaramente evidente dal video registrato sempre alla solita ora ( tra le 11.45 e le 12.30) dalla condotta denominata “Mamorrano” esce abbondante acqua marrone, schiumosa e con residui sembrerebbero fecali.

Questa è l’ennesima segnalazione, ennesimo video, ennesime foto… allertata tra luglio e agosto 2023 la Capitaneria di Porto, i Carabinieri Forestali, l’Arpa.

Sempre ad agosto, abbiamo chiesto CON URGENZA una commissione ambiente, per ascoltare il gestore Acqualatina che sovraintende sulla depurazione, ma né il sindaco Gianluca Taddeo, né l’assessore Eleonora Zangrillo, né il presidente della commissione Antonio Capraro, nessuno ha convocato la commissione e ha preteso di capire la verità.

Da dove proviene quell’acqua marrone e schiumosa? Ieri, 26 novembre non pioveva, non ci sono state perturbazioni in montagna o in altre aree più a monte, non ci sono stati smottamenti.

Poi perché il fenomeno si colloca in un momento ben preciso della giornata?

Al netto delle feste e festicciole che organizzate, degli alberelli e le lucine di Natale, vogliamo anche occuparci di cose serie, di quelle che incidono sulla reale qualità di vita delle persone, lo so che sono temi scomodi, che non portano voti, anzi, che fanno innervosire Acqualatina e tutta la politica che la “difende e sostiene”, e come se lo so!

Ma come tutto scorre nella vostra indifferenza più totale, sta scorrendo anche la fogna, la melma, la m….!

Pubblicità