Formia: Precisazioni del Sindaco Taddeo sulle criticità evidenziate della consigliera Paola Villa sul trasporto scolastico

In merito alle presunte criticità evidenziate dalla consigliera comunale Paola Villa sul trasporto scolastico comunale per diversamente abili, con particolare riferimento ad un alunno dell’istituto comprensivo “Vitruvio Pollione”, il sindaco di Formia Gianluca Taddeo precisa a riguardo, in base ad una dettagliata relazione del dirigente responsabile del settore Dott.ssa Picano, che secondo la consigliera Villa l’alunno arriverebbe a scuola ogni giorno con un ritardo di circa 40 minuti.

Il Sindaco intanto informa che nel corrente anno scolastico sono cinque gli alunni diversamente abili che usufruiscono del trasporto scolastico, di cui quattro con destinazione Istituto comprensivo “Mattej” e uno – l’alunno indicato dalla consigliera Villa – destinato all’Istituto comprensivo “Vitruvio Pollione”, istituto quest’anno frequentato anche dagli alunni della scuola elementare “De Amicis”, temporaneamente inagibile per l’esecuzione dei lavori di messa in sicurezza. Considerato che gli alunni della “De Amicis” hanno l’ingresso nell’istituto “Pollione”, dal piazzale antistante via Orto del Re, dove è previsto l’arrivo del pulmino per il trasporto dei disabili con l’alunno in questione, unicamente per tutelare la sicurezza degli alunni che transitano su tale piazzale, l’Ufficio trasporto scolastico del Comune ha ritenuto di posticipare l’ingresso a scuola dell’alunno citato dalla consigliera Villa.

Questa decisione è stata dettata solo da ragioni di sicurezza pubblica, per non far coincidere l’arrivo del pulmino che trasporta l’alunno con lo stazionamento degli alunni della “De Amicis” mentre si apprestano ad entrare a scuola. Per tale motivo, l’Ufficio preposto del Comune ha chiesto, per le vie brevi e tramite email, al dirigente scolastico dell’Istituto Pollione, un orario flessibile per l’ingresso e l’uscita dell’alunno disabile. La dirigente della Pollione, Dott.ssa Immacolata Picone, previa consultazione con la famiglia, il 9 novembre 2023 ha autorizzato la richiesta di flessibilità oraria, stabilendo per l’alunno in questione l’entrata a scuola entro e non oltre le 8.30 e l’uscita entro le ore 14.05. Inoltre, al fine di garantire e uniformare la presenza in classe di tutti gli alunni diversamente abili che fruiscono del servizio di trasporto, l’Ufficio trasporto scolastico del Comune ha concordato con la ditta affidataria del servizio che in uscita l’alunno della Pollione venisse prelevato dalla scuola al termine delle lezioni previste per le ore 14 e che gli altri quattro alunni fossero invece prelevati in anticipo in modo da uniformare l’effettivo numero di ore di presenza in classe.

In tal modo si riesce ad assicurare a tutti gli alunni il migliore servizio, teso a garantire l’inclusione scolastica, il diritto all’istruzione e alla partecipazione attiva nel contesto scolastico. Con questi accorgimenti, il servizio di trasporto scolastico offerto non arreca alcun danno e disagio all’utenza e garantisce a tutti e 5 gli alunni diversamente abili parità di presenza attiva all’interno della scuola. Ancora una volta la consigliera Villa, ex sindaco, solleva questioni senza acquisire prima le giuste informazioni, facendo strumentalizzazioni politiche, anche in situazioni molto delicate. Oltretutto si parla dell’istituto dove insegna, non è a conoscenza di quello che avviene nella sua scuola? Questo lascia pensare sul livello di approfondimento con il quale la consigliera affronta le “problematiche”. Probabilmente proprio di questo ha tenuto conto la Città di Formia.

Pubblicità