Formia: Presentati gli eventi del Capodanno: il 31 grande festa in piazza sotto la Torre di Mola e il 1° gennaio nella chiesa di San Lorenzo e Giovanni Battista il concerto della Rome International Orchestra diretta dal maestro Giorgio Proietti

                                                                                                                      Comunicato stampa

Sarà un Capodanno all’insegna della grande musica e non solo. La presentazione di oggi in Sala Sicurezza ha svelato le novità dell’ultimo dell’anno nel programma promosso dall’amministrazione comunale di Formia. Una vera e propria festa in piazza sotto la Torre di Mola con diversi dj ad animare la serata che partirà dalle 23.30 e che accompagneranno il pubblico fino alle 5 del mattino. Sul palco si esibirà anche il chitarrista Marco Viccaro “Bucalone”, l’One Man Band, il polistrumentista, vincitore quest’anno del Sanremo Rock. La location sarà, quindi, la piazza antistante la Torre per creare quel clima di magia e ripetere la positiva esperienza di agosto del Festival della Musica elettronica – il “Molahouse#1/Waterfront”, che vide, tra l’altro, la presenza in consolle del popolare dj Claudio Coccoluto.

“La darsena intorno la Torre di Mola è un luogo dove ancora il mare lambisce il centro cittadino e per questo rappresenta una cornice dove meglio potrà crearsi un’atmosfera suggestiva ed una scenografia innovativa – spiega l’assessore al Turismo e alle Attività Produttive, Kristian Franzini – grazie a proiezioni di videomapping e alle esibizioni di Lux Arcana, una delle maggiori compagnie artistiche di spettacolo di fuoco e luci Led. Sarà una kermesse molto variegata per soddisfare tutti i gusti. Ma le novità saranno due: oltre alla prima festa in piazza accanto al mare, apriremo il nuovo anno con la musica classica”.

Mercoledì 1° gennaio alle 17:00 nella Chiesa dei Santissimi Lorenzo e Giovanni Battista si assisterà al gran Concerto di Capodanno eseguito dalla Rome International Orchestra diretta dal maestro Giorgio Proietti con 40 elementi, un evento curato dall’associazione Atopon di cui è direttrice artistica Marianna Rossi. Riecheggeranno nell’aria le note delle composizioni di Strauss (padre e figlio), tipiche della tradizione viennese. L’ingresso sarà gratuito fino ad esaurimento posti. Un programma molto ricco di appuntamenti grazie anche al prezioso contributo della Pro Loco del neo presidente Renato Lombardi, con “Formia…il 31 in Musica”, una vera e propria festa musicale abbinata alla degustazione di prodotti enogastronomici locali e il coinvolgimento degli operatori commerciali.

“Un unico evento – sottolinea Renato Lombardi – che prenderà il via alle 12:00 del 31 e proseguirà fino alle 2.00 del 1° gennaio con un preciso comune denominatore: la diffusione della cultura musicale e di momenti di svago e divertimento e la promozione del territorio cittadino”. Il primo intervento sarà “Aperitivo in Musica” con l’installazione di specifiche postazioni musicali, abbinando il tradizionale aperitivo di fine anno nella strade centrali, da piazza Mattei a via Vitruvio, fin giù a Largo Paone e nelle zone periferiche di Formia. Il secondo momento sarà il Fire&Led show con due attrazioni e l’esibizione di giocolieri del fuoco e ad effetti Led, nel corso della serata danzante nel rione Mola: le attrazioni contribuiranno all’animazione di via Abate Tosti e Piazza Caetani.

“Il progetto musicale dell’ultima giornata dell’anno vuole essere concepito come una rivalutazione culturale di attività già ampiamente diffuse nella nostra città – prosegue il presidente Lombardi – Come Pro Loco ci siamo insediati da quasi un mese e quindi non è stato possibile organizzare in anticipo gli eventi. Il nostro obiettivo è di veicolare una proposta di riqualificazione ed animazione delle città e dei territori secondo modelli e strategie di sviluppo legati alla sostenibilità, al turismo etico e responsabile. Noi vogliamo essere al fianco degli operatori commerciali e dell’amministrazione comunale per offrire alle persone una visione alternativa, nuova e colorata del territorio. Vogliamo dimostrare che è possibile oltre che bello unire artisti e spettatori nella comune condivisione dello spettacolo e della strada e ci auguriamo di avere numerosi visitatori per far decollare il progetto del “Formia … il 31 in musica”.