Formia: Riprendono gli appuntamenti con “Domenica qui – Dialogo”

Guardaci in diretta streaming

Riprende sabato prossimo l’attività di promozione culturale nella Libreria di Margherita a Formia, in Via Rubino 42. La programmazione annunciata prevede, come negli anni scorsi, una doppia serie di proposte: la prima, “Domenica qui – Dialogo”, è organizzata per il quinto anno insieme all’Associazione “la stanza del poeta” di Giuseppe Napolitano, anch’egli da anni molto attivo nella promozione culturale nel Golfo. Un’altra serie di serate, il sabato, è a cura della Compagnia teatrale “Imprevisti e probabilità” diretta da Raffaele Furno. Gli incontri della domenica cominciano in realtà di sabato, una ouverture straordinaria per ospitare il professore kosovaro Anton Nike Berisha, poeta e scrittore, autore di un libro poetico metafisico dedicato a Madre Teresa, “Cascata di luce nel cuore” (Pellegrini editore), scritto come se fosse lei stessa a parlare della sua “sete” d’amore e della comunione spirituale con l’umanità intera. Appuntamento imperdibile, dunque, sabato 12 alle 18: Anton Berisha (che insegna Letteratura albanese a Cosenza da vent’anni, ed è autore di importanti saggi sugli scrittori balcanici) sarà presentato da Giuseppe Napolitano (letture di Irene Vallone). Sabato 19 ci sarà la prima delle “letture a voce alta” con gli attori della Compagnia “Imprevisti e probabilità”. Gli incontri letterari chiuderanno il mese di ottobre con un intenso fine settimana: sabato 26 la preside scrittrice Edvige Gioia incontrerà il preside scrittore Almerindo Ruggiero parlando del suo romanzo “Una storia di famiglia”. E domenica 27 Giuseppe Napolitano presenterà con comprensibile orgoglio il suo ultimo lavoro poetico, “Dialogo alla Luna”, numero 100 della sua collezione editoriale “la stanza del poeta”, insieme al numero 101: “Paillettes”, della poetessa molisana Ida Di Ianni. Con lei, interverrà la poetessa Rossella Fusco (letture di Isabella Sandrini, anch’ella attrice della Compagnia “Imprevisti e probabilità”, a segnare così una non casuale circolarità che nella Libreria di Margherita Agresti si trasforma in sinergia operativa, per amore della cultura che nella parola scritta, e detta, ha la forza per migliorare l’animo e la mente).