Gaeta: L’ARCIVESCOVO PROMUOVE LA CELEBRAZIONE PER L’UNITA’ DEI CRISTIANI

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Da ieri e sino a sabato prossimo in tutto il mondo si celebra la Settimana di Preghiera per l’Unità dei Cristiani. Tutto è iniziato nel lontano 1740 in Scozia grazie al predicatore evangelico Jonathan Edwards, che invitò a un giorno  comunitario di preghiera e di digiuno per l’unità, affinché le Chiese cristiane ritrovassero un comune slancio missionario. Nel 1894 Papa Leone XIII incoraggia, in vari documenti, la pratica dell’ottavario di preghiere per l’unità nel contesto della Pentecoste. Il Patriarca ecumenico di Costantinopoli Ioachim III, otto anni dopo, raccoglie l’appello del Santo Padre e scrive l’Enciclica patriarcale e sinodale “Lettera irenica” in cui invita a pregare per l’unione dei credenti in Cristo. Da allora, passo dopo passo, tutti i cristiani hanno saputo ritrovarsi in una settimana di preghiera comune.

Il nostro Arcivescovo Mons. Fabio Bernardo D’Onorio, anche quest’anno, ha incoraggiato e sostenuto l’ufficio diocesano per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso, diretto da don Antonio Cairo, affinché promuovesse una giornata di preghiera ecumenica in Gaeta. Quindi ha provveduto ad invitare, da fratello a fratello, il Vescovo Mons. Gerardo Antonazzo, presidente della Conferenza Episcopale Laziale per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso, a presiedere l’evento. La celebrazione ecumenica della parola di Dio si terrà martedì 21 gennaio alle ore 19.00 a Gaeta, nella Chiesa di San Paolo Apostolo.

Il tema della settimana di preghiera è scelto ogni anno dal gruppo ecumenico operante in una nazione diversa. Limitandoci agli ultimi anni: Corea, Scozia, Siria, Polonia, India. Quest’anno il gruppo ecumenico del Canada ha scelto il tema “Cristo non può essere diviso”, tratto dalla prima lettera di San Paolo Apostolo ai Corinzi, che nella stessa epistola afferma: “Fratelli, in nome di Gesù Cristo, nostro Signore, vi chiedo che viviate d’accordo. Non vi siamo contrasti e divisioni tra voi, ma siate uniti: abbiate gli stessi pensieri e le stesse convinzioni”.

Parteciperanno il pastore Franco Mayer e il pastore Hiltrud Stahlberger – Vogel della Chiesa Evangelica Valdese – Unione delle Chiese Metodiste e Valdesi, il pastore Davide Malaguarnera della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, il Preot Trifina Marius Lucian dell’Episcopia Ortodossa Rumena d’Italia, il presbitero Andriy Grygorash titolare della Parrocchia Ortodossa Ucraina di Santa Sofia, aderente alla Sacra Arcidiocesi Ortodossa d’Italia e di Malta ed Esarcato per l’Europa Meridionale, il pastore Tobias Kueenzien della Chiesa Luterana, direttore del Centro Ecumenico Filippo Melantone; non si escludono altre adesioni.

Quando noi tutti ci riuniamo per tale celebrazione rispondiamo a Dio, che ci chiama. Cerchiamo di divenire persone nuove e di costruire la nostra mutua relazione in Cristo anche mediante parole, gesti e canti; don Antonio Centola anche quest’anno predisporrà i testi da seguire per l’occasione.

 

le3cshop.com