Gaeta. “Reti di scuole” gli studenti fuori sede del Caboto possonoalloggiare al Convitto Celletti di Formia

Le giornate di scuola aperta, piuttosto che ‘openday’ come ribadito
dal Ministro Sangiuliano sull’uso dell’italiano, presentano importanti
novità a Gaeta e a Formia. La possibilità di usufruire di servizi
integrati nell’ambito dell’organizzazione di reti di scuole nel
territorio del Golfo di Gaeta è l’importante novità emersa alla
conclusione degli incontri di scuola aperta dell’Istituto Nautico
Caboto diretto dalla prof. ssa Maria Rosa Valente.
Dal prossimo anno gli studenti del Nautico “Caboto” potranno
nuovamente usufruire dei servizi del Convitto annesso all’IPSOA
Celletti di Formia. Gli studenti fuori sede potranno alloggiare nella
struttura di via Gianola, assistiti dagli educatori del Ministero
della Pubblica Istruzione e raggiungere Gaeta con i mezzi pubblici,
come qualsiasi studente del territorio.
Le reti sono forme di aggregazioni di istituzioni scolastiche attorno
ad un progetto condiviso. Già dal 2015 la legge 107 sulla scuola ha
sancito la possibilità di organizzare i servizi scolastici integrati
sul territorio valorizzando sinergicamente l’autonomia scolastica e la
collaborazione e condivisione propositiva nei diversi contesti.
“Abbiamo già sperimentato con successo qualche anno – fa sapere
l’educatore Luca Parisi del Convitto Celletti di Formia, intervenuto
alla giornata di scuola aperta. Già prima del Covid 19 abbiamo
riservato un certo numero di posti all’anno agli studenti del Caboto.
Dopo questa fase di sperimentazione, dal prossimo anno scolastico
offriremo il servizio a pieno regime”.
Il dirigente scolastico dell’IPSOA di Formia cui è annesso il
Convitto, la prof.ssa Monica Piantadosi e i coordinatori della
struttura pongono massima attenzione all’organizzazione del servizio.
“I nostri ragazzi sono seguiti da una squadra di educatori
professionisti nello studio e nelle attività ludico ricreative. I
ragazzi hanno dei vantaggi sia per quanto riguarda lo studio, la
crescita professionale, ma sopratutto dal punti di vista della
maturità”.
Insomma un polo scolastico di eccellenza a meno di un’ora da Napoli,
ecco perché sempre più  ragazzi e ragazze scelgono di studiare fuori
sede nel territorio di Formia e di Gaeta.

Pubblicità