GRANDE SUCCESSO DEL PRIMO “GALA DEL PALIO” DI ANZIO.

Anzio
Anzio

Venerdì 29 novembre, presso la struttura ricettiva Hotel Lido Garda, ad Anzio, si è tenuto il primo Gala del Palio del Mare, ormai nota manifestazione velica che unisce cultura, fede e spettacolo. Grazie alla disponibilità e cordialità di Serenella e Giovanni Garzia, la serata è riuscita splendidamente. La manifestazione si è aperta con un’interpretazione scenica, da parte della scuola di recitazione di Melissa Regolanti, dello scampato naufragio del Card. Antonio Pignatelli – Innocenzo XII – che ha dato vita ad Anzio ed al culto a S. Antonio.  I costumi sono stati ideati e confezionati dall’Istituto Colonna-Gatti. Si è passati poi alla degustazione della cena, interrotta brevemente dalla rappresentazione, per opera della stessa compagnia di recitazione, di un monologo del Papa Antonio Pignatelli da Spinazzola, la cui riproduzione dell’abito “da viaggio” è sempre opera dell’Istituto Colonna-Gatti.  La serata è terminata con una divertente macchietta teatrale in cui gli attori hanno interpretato scene di vita quotidiana anziate, ricorrendo alla citazione di detti e proverbi popolari originari del territorio laziale ed in voga nelle conversazioni popolari. “Sono soddisfatto della riuscita della serata di gala” – ha affermato il Presidente dell’associazione onlus, Angelo Graziosi, “ma sono ancor più soddisfatto di poter celebrare qui il secondo anno di svolgimento della regata e d’essere tutti fortemente protesi verso la terza edizione che avrà luogo il prossimo anno, sempre una settimana dopo le celebrazioni religiose di S. Antonio, patrono di Anzio, figura a cui il Palio è legato simbolicamente e storicamente“. Melissa Regolanti ha ringraziato la platea che ha dimostrato, attraverso spontanei e scroscianti applausi, di gradire le rappresentazioni. Ospiti d’onore l’Ass. Laura Nolfi, in rappresentanza dell’Amministrazione, e Padre Francesco, parroco della Chiesa Madre di SS. Pio e Antonio, che ha ripresentato la sua disponibilità a sostenere l’evento “Palio del Mare” con tutte le sue espressioni, in quanto oltre ad avere, tale rievocazione, un valore storico e culturale, possiede anche un elemento unificatore dell’intera città che, seppur comprensibilmente divisa in una serie di parrocchie, per motivi di organizzazione territoriale, non deve perdere di vista l’unità della fede.  Il presidente ha formulato una serie di ringraziamenti. La compagnia del Laboratorio teatrale “Il Girasole” di Nettuno, diretta da Melissa Regolanti (con gli allievi: Lorenzo Tracanna, il Papa, Pasquale Francesco Giuliano, Gioia Giulianelli, Federica Pacini), per la splendida performance; l’Istituto Colonna-Gatti, per la fedeltà nella riproduzione dei costumi ed abiti dell’epoca rievocata; tutti quelli che si prodigano e che credono nel progetto culturale “Il Palio del Mare”. Angelo Graziosi ha ricordato che, alla valenza storica culturale, deve affiancarsi sempre di più un impegno socio-economico, affinché tutto ciò che riguarda la tradizione sia da stimolo e da traino per la sofferente situazione economica locale. Progetti a lunga scadenza, nel cuore di tutti, sono la creazione di un Istituto Nautico, che potrebbe assumere la denominazione di Giovanni Ajmone Cat, e la proliferazione d’attività inerenti, la navigazione, come i cantieri navali.  Il presidente dell’associazione ha inoltre anticipato che vi sarà un’intensificazione degli sforzi per fare in modo che la manifestazione estiva sia sempre più accompagnata da eventi, a lei collegata, che avrà luogo durante tutto l’anno. Info: www.paliodelmare.org – 3387540065.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo