Il Comune di Pozzuoli mette al bando beni immobili

GerundoQuindici immobili del patrimonio comunale di Pozzuoli messi in vendita con destinazioni d’uso già delineate, che vanno dalle attività artigianali e commerciali alle strutture sportive e ricreative, da luoghi di culto o di aggregazione sociale (cinema, teatro) a laboratori e studi medici, il tutto per un importo complessivo di circa 23 milioni d’euro. «L’intento dell’amministrazione è quello di fare cassa da un lato e dall’altro di valorizzare un quartiere periferico come Monterusciello, dove si trovano 13 degli immobili da dismettere», spiega l’assessore al Governo del Territorio, Roberto Gerundo. «Oltretutto, vista anche la situazione di degrado in cui si trovano alcuni di questi cespiti, diamo la possibilità agli acquirenti di rateizzare la spesa per dieci anni ad un tasso d’interesse dell’1%. Saranno inoltre favoriti – continua l’assessore Gerundo – i progetti che prevedono l’abbellimento delle aree e degli edifici anche mediante l’installazione d’arredi e opere d’arte tendenti all’innalzamento culturale dell’ambiente in cui vanno ad inserirsi». Il bando per l’alienazione dei beni è già pronto (determina n. 588/15) e sarà pubblicato a breve prevedendo 30 giorni per la presentazione delle offerte. Quello precedente, emanato nell’ottobre del 2012, ha già dato esito esatto per tre beni: il mercato al coperto di Via Saba, l’ex scuola materna e l’area per attività terziarie e direzionali di Via Pirandello, dove sorgeranno delle attività commerciali. Questi lotti, come i quindici da mettere al bando, si trovano tutti a Monterusciello ad eccezione dell’ex Polo Artigianale e dell’ex macello comunale, che sono ubicati in Via Fascione. Troviamo il Centro Tennis (dove fu accolto nel 1990 Papa Giovanni Paolo II) e l’Area stadio di Via De Curtis, che sono i lotti più costosi, quattro aree artigianali commerciali (Via Pavesi, Via Brancati, Via Vittorini e Via Viviani), tre aree per attività terziarie in Via Pirandello, il Centro Commerciale di Via Modigliani, due aree cinema, teatro e parcheggio (Via Pirandello e Via Severini) e l’ex Centro Regionale Giovani Esploratori di Via Modigliani-Via Levi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.