Latina – CAPO DI GABINETTO: PRECISAZIONI DEL SINDACO

In merito alle posizioni espresse pubblicamente da alcuni consiglieri comunali del PD circa la nomina del Capo Gabinetto, il dott. Gianfranco Melaragni, il sindaco Giovanni Di Giorgi ha inteso esprimere le seguenti affermazioni:

“La nomina di Gianfranco Melaragni completa la struttura che mi affianca in un complesso e delicato lavoro di cui trarrà beneficio l’intera amministrazione e quindi la città, svolgendo essenzialmente l’attività di coordinamento della struttura dirigenziale comunale, attività che riteniamo cruciale per aumentare la qualità complessiva e l’efficienza dell’azione amministrativa. Del resto, l’esperienza, la competenza e la professionalità del dott. Melaragni sono indiscutibili, come del resto unanimemente riconosciuto e sottolineato anche dall’opposizione, e andranno a completare la struttura del primo settore di staff.

In merito agli aspetti economici, sottolineo che la retribuzione complessiva lorda del dott. Melaragni, lungi dal toccare le cifre incautamente e demagogicamente “sparate” dai rappresentanti del PD, è di € 61.000,00 (sessantunomila) lorde annue, come facilmente consultabile da atti pubblici. Non solo, ma il dott. Melaragni va a percepire una cifra inferiore a quanto in precedenza percepito dall’avv. Imma Pizzella che ha assunto un ruolo dirigenziale che si è a sua volta liberato. Dunque il costo complessivo per l’amministrazione non solo non è aumentata ma è di poco sceso, con il vantaggio che l’intera amministrazione, dunque anche l’opposizione e tutti coloro che hanno a cuore l’efficienza amministrativa e quindi il bene della città, potranno trarne vantaggio”.