Latina in Azione: tagliare sull’istruzione significa tagliare sul futuro. DallaGiunta Rocca un intervento penalizzante per il capoluogo.

“Con la delibera di giunta dello scorso 4 gennaio la Regione Lazio riprende una brutta
abitudine, che negli ultimi anni si era faticosamente interrotta: l’attuazione burocratica di
disposizioni ministeriali senza tener conto delle realtà scolastiche locali. Nel dettaglio due
Istituti Superiori di Latina, “San Benedetto” ed “Einaudi-Mattei”, verranno accorpati. Una
forzata unione di due Istituti superiori, distanti fra loro, vittime dell’assenza di dirigenti
scolastici e segretari amministrativi. Invece di reclutare personale si tagliano le scuole.
Questo è il modus operandi con cui il governo Meloni e la giunta Rocca investono sul futuro
dell’Italia” spiegano Giampaolo Torselli, segretario locale di Latina, e Davide Zingaretti,
segretario provinciale di Azione.
Sul tema interviene anche il Consigliere Regionale di Azione Alessio D’Amato:
“La delibera approvata dalla Giunta Rocca sul dimensionamento scolastico è fortemente
penalizzante per il territorio della nostra comunità regionale, e soprattutto delle province. La
scuola e il suo valore educativo non possono essere affrontati con tagli e spirito
ragionieristico senza il necessario confronto con chi la scuola la vive tutti i giorni, le famiglie,
gli studenti e gli operatori. Non rimarremo inerti ad assistere a questo scempio, è necessario
che le opposizioni chiedano la convocazione di un Consiglio regionale straordinario”.

Pubblicità