Latina: Morte in corsia, sei medici a giudizio per omicidio colposo

Sette medici sono stati rinviati a giudizio e per tutti il processo inizierà il 4 novembre del 2024. E’ quanto deciso ieri dal Giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giuseppe Molfese nei confronti di sei medici e un’infermiera dell’ospedale Santa Maria Goretti. Tutti sono ritenuti i presunti responsabili del reato di omicidio colposo.

I fatti risalgono al 16 febbraio del 2020. Una paziente, Emanuela Novello, 69 anni, di Latina, giunse in ospedale a causa di un dolore forte all’addome e secondo l’accusa i camici bianchi sottoposero la donna ad una serie di accertamenti strumentali immediati per fermare l’aneurisma che non sarebbe stato diagnosticato in tempo. Operata d’urgenza dopo l’esame Tac, la donna morì in corsia e fù aperta un’inchiesta sulla scorta della denuncia presentata dai familiari. La tragedia avvene all’Ospedale “Santa Maria Goretti” di Latina, e la Procura delegò la Polizia giudiziaria ad acquisire le cartelle cliniche risalenti a quei fatti.

Pubblicità