Lina Senese incanta La Nave di Sera

DSC_7013
Lina Senese

CULTURA: “Cu’ me'” il concerto  di Lina Senese, che ieri sera ha aperto la stagione della “Nave di Sera”, la rassegna di spettacoli che, oramai, è un appuntamento fisso dell’estate Gaetana.

Nello scenario della spiaggia di Serapo, tra Monte Orlando e la Nave di Serapo, le note di Cu’ me’, hanno incantato il pubblico presente nell’arena organizzata, come ogni anno, dallo Stabilimento Balneare Nave di Serapo; a completare la scenografia naturale, anche uno spicchio di luna a fare capolino nella calda notte estiva.

Il concerto della Senese è stato un susseguirsi di emozioni, tra tradizione meridionale ed internazionalizzazione della nostra musica, non solo canzoni napoletane, come potrebbe apparire dal titolo, preso in prestito da una famosa canzone di Roberto Murolo, ma anche pezzi della tradizione meridionale, come “Malarazza” e “Soscia popolo”, riportati alla luce da Domenico Modugno e riadattati per la voce di Lina Senese.

Angela Foddanu
Angela Foddanu

Forti emozioni con il salmo ebraico Haben Yakir Li, accompagnato dallo straordinario violino di Angela Foddanu e con i pezzi della tradizione Tedesca, Mecckie Messer e Francese, Milord, un omaggio all’internazionalità della musica, una strada che la cantante ha intrapreso da tempo, traducendo in francese le più belle canzoni della tradizione napoletana.

Antonio Fantasia
Antonio Fantasia

Ad accompagnare la Senese sul palco, i musicisti Angela Foddanu al violino, Ivan D’Abrosca al basso, Luciano De Santis al mandoloncello, Giovanni Senese alla chitarra, Vito Cardellicchio alle percussioni, oltre che le due ballerine Silvia Sepe, splendida crisalide ed Alba Azzurro raffinata danzatrice del ventre, che hanno creato delle emozionanti coreografie su Mandulinata a Napule e O’ Sarracino e l’attore Antonio Fantasia che ha duettato con la cantante, prima nelle vesti di Pulcinella, in ‘A serenata e Pullecenella e poi in Milord, pezzo della tradizione musicale francese.

La nave di sera ha, da sempre, un risvolto sociale ed anche in questo caso il concerto ha avuto uno scopo benefico, il ricavato della serata sarà devoluto alla lotta alla leucemia.

di Enrico Duratorre

 

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.