​“Mare Sicuro 2022”: aperto un presidio fisso di Guardiacostiera presso il porto di Sperlonga.

Pubblicità

Pubblicità

Anche nella stagione estiva 2022, grazie all’impegno sinergico ed alla collaborazione
istituzionale tra la Capitaneria di porto di Gaeta e il Comune di Sperlonga, verrà allestito,
presso il sorgitore sperlongano, un presidio fisso di Guardia Costiera.
Il presidio di Sperlonga, presso il quale opererà un’aliquota di personale militare della
Capitaneria di porto di Gaeta, costituirà un imprescindibile tassello all’interno del
dispositivo di sicurezza marittima messo in campo nell’ambito dell’operazione “Mare
Sicuro 2022”, che, lungo tutto il litorale del Compartimento marittimo di Gaeta, vedrà,
come di consueto, le donne e gli uomini della Guardia Costiera al fianco dei bagnanti e
dei diportisti per assicurare una sicura e serena fruizione del mare e delle spiagge.
La presenza della Guardia Costiera nel porto e sul litorale di Sperlonga, fortemente voluta
dalla Civica amministrazione al fine di offrire alla collettività un imprescindibile presidio
di prossimità per la tutela e la salvaguardia della sicurezza in mare, sarà possibile, anche
quest’anno, grazie al supporto logistico assicurato dal Comune alla Capitaneria di porto
di Gaeta. Quest’ultima provvederà a rischierare sul posto un battello pneumatico, mezzo
nautico particolarmente funzionale per le attività di pattugliamento costiero e per gli
interventi di soccorso in prossimità della costa ed una pattuglia terrestre per la verifica
sul corretto uso dei beni demaniali marittimi.
In linea con gli obiettivi generali dell’operazione “Mare Sicuro”, infatti, la sinergia tra la
Guardia Costiera e l’Amministrazione comunale intende promuovere i targets della
sicurezza della navigazione e della balneazione, la tutela dell’ecosistema marino-costiero,
la prevenzione e il contrasto all’utilizzo abusivo delle unità da diporto, la vigilanza sul
corretto uso del demanio marittimo nel rispetto dei provvedimenti adottati dall’Ente
locale e sulle attività nautiche, onde favorire quella sicura e serena fruizione del mare e
delle spiagge che rappresenta lo scopo ultimo dell’operazione “Mare Sicuro”.
La Guardia Costiera ricorda, infine, che per ogni emergenza in mare che coinvolga la
sicurezza e l’incolumità di bagnanti e diportisti è attivo, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, il
“numero blu” 1530, che mette direttamente in contatto il chiamante con il personale delle
sale operative delle Capitanerie di porto dislocate lungo il litorale di giurisdizione.