Mintuirno: La 3ª edizione del Concorso “L’Olio delle Colline a Minturno” Le premiazioni alla presenza dell’Assessore regionale all’Agricoltura

Presso la Sala delle Feste del Castello Ducale di Minturno, si è conclusa la terza edizione del Concorso “L’olio delle colline a Minturno”. La manifestazione, che riscuote sempre molto interesse nel comprensorio, ha visto la partecipazione di ben 47 produttori. I campioni sono stati valutati da due commissioni (panel di assaggio) presso i laboratori della CAPOL (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina) che hanno classificato 27 extravergini, mentre i finalisti sono stati 7. Questi ultimi sono stati ancora esaminati, nella giornata conclusiva, presso la Sala Consiliare di Minturno, da una commissione dell’Associazione CAPOL, che ha stilato così la graduatoria con i primi tre classificati, premiati con un trofeo, e gli altri quattro con una pergamena di “Gran Menzione”. Alla cerimonia di premiazione ha presenziato, per la seconda volta, l’Assessore regionale all’Agricoltura Enrica Onorati che, nel ringraziare l’Amministrazione per l’invito ricevuto, ha espresso enorme soddisfazione per l’interesse mostrato verso il settore agricolo ed, in particolar modo, quello olivicolo del Sud Pontino.
Quest’ultimo rappresenta la vera eccellenza nel panorama dell’agroalimentare italiano.
L’Assessore alla Cultura ed alla Pubblica Istruzione Immacolata Nuzzo, che ha fatto gli onori di casa, ha portato i saluti del Sindaco Gerardo Stefanelli, assente per pressanti impegni istituzionali, così come quelli della neo mamma Elisa Venturo, Assessore allo Sviluppo Economico, omaggiata di un
applauso e di felicitazioni da parte dei presenti. L’Assessore Nuzzo ha riportato quanto dichiarato dallo stesso Sindaco: «La valorizzazione dell’ambiente, lo sviluppo del settore olivicolo e delle varietà olivicole legate all’identità territoriale hanno sempre rappresentato il punto cardine del programma della nostra Amministrazione».
Nel proprio intervento, la professoressa Nuzzo ha evidenziato l’importanza di far crescere e diffondere le eccellenze del nostro territorio e, tra queste, “l’olio delle colline a Minturno”, anche attraverso l’interessata partecipazione dei ragazzi, dei docenti e dei dirigenti delle Scuole secondarie di primo grado del comprensorio, a dimostrazione dell’importanza di un settore che integra e potenzia le risorse turistiche, economiche ed ambientali del nostro territorio. Le strade percorse dall’Amministrazione e dalle strutture comprensoriali agricole continuano nel segno del cambiamento e del rinnovamento, con la consapevolezza di favorire lo sviluppo di un comparto fondamentale.
La terza edizione del concorso ha registrato la partecipazione delle Scuole secondarie della città che hanno presentato lavori di approfondimento sul tema dell’olio di oliva. Presenti alla manifestazione
anche la Dirigente dell’Istituto Comprensivo “Marco Emilio Scauro” di Scauri, Annunziata Marciano, e l’insegnante Marina Castelli, in rappresentanza dell’Istituto Comprensivo “Antonio Sebastiani” di Minturno.
I vincitori di questa edizione sono stati: il sig. Virgilio Treglia (1° posto), il sig. Giuseppe Pensiero (2°), la sig.ra Maria Grazia Palmiero (3°), con olio della cultivar Itrana; i produttori Filippo Papa, Nicola Di Girolamo, Pasquale Pensiero e Maria Maddalena Lagrotte, con oli monovarietali Itrana e misti.
Il dato importante emerso nella 3^ edizione è stato rappresentato dalla crescita del livello di qualità degli oli prodotti: «Tutti quelli classificati come extravergini dal Panel rientrano nei parametri fissati nel disciplinare di produzione DOP degli oli delle Colline Pontine», così ha evidenziato, nella sua relazione davanti ad un attento pubblico intervenuto numeroso, nonostante la serata piovosa, Luigi Centauri, Presidente dell’Associazione CAPOL.

L’Amministrazione Civica ha ringraziato tutti coloro che hanno dato il proprio apporto alla riuscita v della manifestazione, in particolar modo l’Azienda Agricola Giovanni Valerio, che ha fornito l’addobbo e l’allestimento presso il Castello, con numerose varietà locali delle cultivar olivicole ed altri elementi di arredo.