Minturno: 190° anniversario della costruzione del Ponte Real Ferdinando. Il 10 dicembre l’ultimo appuntamento con Andrea Pezzi al Liceo “L.B.Alberti”

Le iniziative dedicate al 190° anniversario della costruzione del Ponte Real Ferdinando (1832-2022) giungono al termine domani, sabato 10 dicembre, con un evento dedicato ai ragazzi del Liceo Scientifico “Leon Battista Alberti” di Minturno.

“Io sono – L’umanesimo nell’epoca del digitale” è il titolo dell’incontro che vedrà la partecipazione dell’imprenditore-comunicatore Andrea Pezzi. Il C.E.O. di MINT – azienda all’avanguardia nello sviluppo di una piattaforma per la gestione automatizzata della spesa pubblicitaria – è anche fondatore dell’Associazione “IO SONO”, che nasce per creare un movimento culturale portatore dei grandi valori dell’Umanesimo, tema di importanza assoluta per governare il processo della trasformazione digitale.

Si chiude, così, con una riflessione filosofica di ampio respiro, partecipata dagli studenti delle classi quarte e quinte del Liceo Alberti, il programma di iniziative che ha interessato il mondo della scuola e che ha visto, nei mesi scorsi, la partecipazione degli Istituti Comprensivi di Minturno-Scauri, con la disponibilità della Direzione Regionale Musei Lazio e l’impegno attivo dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Filangieri – E. Fermi” di Formia. Gli studenti del corso Turismo del “Filangieri-Fermi”, nell’ambito del PCTO (Percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento), hanno fatto propri il Ponte, la sua storia, il suo “messaggio” valoriale e anche il suo notevole potenziale di attrattore turistico-culturale per il territorio.

 Il programma della manifestazione, riconosciuto di interesse nazionale e co-finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni, si è sviluppato in un ricco calendario di visite guidate nel comprensorio e quattro appuntamenti estivi di rilievo, dedicati alla cultura e allo spettacolo, tenuti presso il Teatro Romano di Minturnae.

“Il Ponte ci parla di innovazione, conoscenza, futuro, fiducia nelle nuove generazioni e di delega nei loro confronti – sottolinea il Sindaco Gerardo Stefanelli – La sua è una metafora che racconta, in primis, l’essere umano e la sua capacità di superare le prove. Con i temi dell’umanesimo e della grande sfida interpretativa del rapporto individuo-società-tecnologia chiudiamo in bellezza il ciclo di appuntamenti per il 190° del Ponte Borbonico sul Garigliano: un bel cartellone di spessore culturale ed umano.”

Pubblicità