Minturno: FdI Minturno chiede immediati chiarimenti all’amministrazione sul finanziamento provinciale riguardante la raccolta differenziata “plastic free”

Fratelli d’Italia, attraverso il suo esponente Daniele Amitrano, chiede chiarimenti in merito al finanziamento provinciale di 414000 euro che il Comune di Minturno doveva ricevere per un progetto riguardante la raccolta differenziata e il “plastic free”, annunciato dall’attuale amministrazione il lontano 31 agosto 2019.In particolare, era stato specificato che quei fondi sarebbero stati utilizzati per l’installazione di erogatori d’acqua in ogni edificio scolastico, per la fornitura di una borraccia sterilizzata per ogni alunno delle scuole elementari e medie e per realizzare alcuni lavori di potenziamento del centro di raccolta di Recillo. Insomma, un progetto davvero lodevole.Però, a quanto pare, a quasi due anni da quell’annuncio, nulla di tutto ciò è stato realizzato e nessuna comunicazione in merito è stata fatta.A parer mio, sarebbe invece doveroso aggiornare la popolazione al riguardo.Innanzitutto, appare opportuno chiarire dove sono finiti quei 414000 € e se sono mai stati erogati al comune di Minturno dalla provincia.Dopodiché, se sono nelle disponibilità del comune, bisognerebbe spiegare se sono stati spesi e come.Se, invece, non sono giunti si dovrebbe spiegare perché non è stato più comunicato nulla ai cittadini e perché non si sia fatta la voce grossa con il presidente della provincia per ottenerli.In ultimo, ma non in ordine di importanza, bisognerebbe chiarire se ci sono ancora speranze, da qui a fine consiliatura, di vedere realizzate le tre cose enunciate due anni orsono.La trasparenza, quando si tratta di ingenti quantità di denaro pubblico, è non solo un atto imprescindibile, ma assolutamente doveroso e di interesse generale.Sulla stessa linea sono anche il coordinatore comunale Vincenzo Fedele e il vice coordinatore Elisabetta Smith, i quali chiedono all’amministrazione di fornire spiegazioni al riguardo, notiziando il consiglio comunale sullo stato di fatto del progetto.

Comunicato Stampa

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo