Mondragone: Cantarella, anteprima dei risultati delle analisi ARPAC.

cantarella<<Nella giornata di ieri – dichiara l’assessore alle politiche ambientali del Comune di Mondragone, Benedetto Zoccola – venerdì 8 novembre 2013, alla presenza del sindaco Giovanni Schiappa, del Capo ripartizione tecnica ed urbanistica Vincenzo De Lisa e del Responsabile d’unità operativa Antonio Friello, abbiamo ricevuto in anteprima i risultati delle analisi “topsoil” relative ai terreni limitrofi al sito di stoccaggio provvisorio denominato “Cantarella”. Dopo tante preoccupazioni possiamo finalmente affermare che i terreni posti nell’immediata vicinanza del sito non hanno subito alcun tipo d’inquinamento. Nella produttiva riunione di ieri con l’intera dirigenza provinciale dell’Arpac di Caserta, abbiamo posto le prime basi per arrivare ad una soluzione definitiva del problema Cantarella. Le parti presenti al tavolo rimangono tutte d’accordo che, vista la propensione agricola e turistica della Città di Mondragone, aldilà della caratterizzazione dei rifiuti ivi presenti, bisogna continuare nell’azione volta al definitivo svuotamento dell’area in questione compresa a pieno titolo nel piano regionale di bonifica. Siamo sicuri – aggiunge il delegato all’ambiente – che qualsivoglia sforzo economico, oltre ad essere sostenuto a priori o ex post dalla Regione Campania, sarà ricompensato da un vantaggio per la Comunità mondragonese. Finalmente i nostri agricoltori potranno continuare, senza indugio, a difendere la bontà del nostro territorio. Obiettivo primario dell’assessorato all’ambiente da me rappresentato e dell’intera giunta guidata dal sindaco Giovanni Schiappa è mettere in campo ogni utile azione a favore della nostra terra. Dopo il sequestro di qualche giorno fa di un impianto di calcestruzzo che scaricava in violazione al testo unico sull’ambiente, notizia ampiamente ripresa dagli organi di stampa nazionali, è giunta l’ora che i reati ambientali commessi sul nostro territorio, diventeranno oggetto di un’apposita deliberazione d’indirizzo – termina l’assessore Benedetto Zoccola – finalizzata alla costituzione di parte civile del Comune di Mondragone contro chi continua a danneggiare ed offendere quanto di buona la natura ci ha donato>>.