Otto marzo a Pozzuoli: “Non solo mimose”, ma cultura, musica e solidarietà

8marzoUn’intera giornata d’eventi, tra mostre, visite culturali, cortei e riflessioni, insomma, “non solo mimose: otto marzo fra cultura, musica e solidarietà”. Sarà celebrata così dall’amministrazione comunale di Pozzuoli la festa delle donne, in calendario domenica prossima. Articolato il programma elaborato dall’assessorato alle Politiche Sociali dopo aver ricevuto proposte e iniziative con un bando pubblico. Si parte alle ore 10 al Rione Terra: all’interno del Palazzo Migliaresi, dopo i saluti del sindaco Vincenzo Figliolia e del presidente del Consiglio comunale Enrico Russo, ci sarà la performance di Isotta Bellomunno, “Dal lato sinistro”, alla scoperta di nuove possibilità espressive (a cura dell’associazione Generazione Flegrea). Quindi spazio alle mostre di pittura con il tema delle donne e della loro condizione nella società: da una parte quella di Giusy Ercole, dall’altra le opere di Panetty ed Elena Petrarca, illustri e compiante cittadine puteolane. In Largo Sedile di Porta saranno invece allestiti una serie di “gazebo delle donne” a cura di: Commissione per le pari opportunità del Comune di Pozzuoli con il progetto “Benessere donna: la salute della donna prima di tutto, fra natura e spiritualità”, Federcasalinghe con il progetto “Da culla a culla: redistribuzione a favore di bimbi disagiati di tutto quanto occorre a loro e che a noi non serve più” e assicurazione INAIL contro gli infortuni domestici, Il diario del viaggiatore con un esperimento di ludo-linguistica, “Proponendo”, associazione di promozione sociale e culturale, con il progetto “Salva due vite – dalla culla degli esposti alla culla termica, il parto in anonimato”, Sportello antiviolenza CISL – mai più violenza contro le donne. Alle ore 12 poi, così come avvenuto lo scorso anno, ci sarà il corteo scortato dalla Polizia Municipale al femminile e diretto in Corso della Repubblica per la deposizione della mimosa (a cura del maestro Antonio Isabettini). Vi parteciperanno anche alcune ospiti della Casa Circondariale di Pozzuoli, a testimonianza di un reinserimento possibile, inoltre, dalle ore 11, Scottiflora design darà il benvenuto alle visitatrici dell’Anfiteatro Flavio con due graziosi velocipedi carichi di mimose e scarpette rosse. Il tour nell’Anfiteatro Flavio sarà accompagnato dall’Associazione “Diversamente Giovani” con performance musicali e teatrali (è necessaria la prenotazione). Infine, spazio anche al ricordo – nella chiesa del Santissimo Corpo di Cristo (detta del Coretto), dalle ore 17:30 alle 19:30 ci sarà “L’evacuazione del Rione di Terra di Pozzuoli vissuto dalle donne” – testimonianze e filmati a cura dell’associazione Nemea onlus. «È un programma ampio e articolato e siamo molto soddisfatti delle tante proposte che ci sono arrivate – ha detto l’assessore alle Politiche Sociali, Teresa Stellato – Abbiamo ovviamente dovuto fare una selezione ma credo che l’otto marzo potrà essere celebrato nel migliore dei modi, senza trascurare nessun aspetto e soprattutto a costo zero per le casse comunali».