Pozzuoli: Inondazioni al lago d’Averno.

Pozzuoli: Esondazione del Lago d'Averno
Pozzuoli: Esondazione del Lago d’Averno

“Le segnalo le condizioni di pericolo per la pubblica incolumità, ed il pericolo per le condizioni d’igiene e salute pubblica compromesse dalle condizioni d’assoluta mancanza di manutenzione del canale-foce del lago d’Averno”. Iniziava così la lettera inviata il 24 gennaio scorso dall’assessore all’Ambiente del Comune di Pozzuoli, Franco Cammino, al presidente della Provincia di Napoli Antonio Pentangelo, ma ad oggi dall’ente di Piazza Matteotti non è arrivato nessun segnale d’intervento. “La situazione resta critica – afferma l’assessore Cammino – nei giorni scorsi il lago d’Averno è tracimato in più punti e, fino a domenica, sono annunciate nuove abbondanti piogge. La settimana scorsa abbiamo fatto un sopralluogo e scattate diverse foto che poi abbiamo allegato alla lettera inviata in Provincia, che ha la competenza sullo specchio d’acqua. Chiedevamo un intervento immediato per rimuovere la vegetazione invasiva che ostruisce la libera circolazione delle acque nel canale che congiunge il lago d’Averno al mare e per fare operazioni di manutenzione delle pavimentazioni della strada d’accesso e dei dissuasori, evidentemente il presidente Pentangelo non ha inteso la gravità della situazione”. Nella lettera l’assessore Cammino rilevava che “il pericolo è incombente e compromette l’agibilità delle superfici immediatamente circostanti lo specchio d’acqua fino alla compromissione del patrimonio archeologico che è risultato inondato dalle acque”. Quindi, “al fine di preservare l’ambiente ed il territorio, così densamente impegnato dal patrimonio archeologico e culturale, e la stessa oasi naturalistica del lago d’Averno, si chiede il rapido interessamento degli uffici di codesta Provincia”.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo