Rientra in Italia nonostante l’espulsione, arrestato a Gaeta

SM-J710F, 3.7mm, f/1.9, 1/1339sec, ISO40

Era stato rimpatriato dopo un provvedimento del prefetto di Roma

Nella notte tra mercoledì e giovedì la Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino romeno di 38 anni, rientrato clandestinamente nel territorio italiano, nonostante fosse destinatario di un provvedimento di espulsione con divieto di rientro per 5 anni. I poliziotti sono intervenuti su richiesta di una donna polacca di 58 anni, la quale lamentava di sentirsi minacciata da un uomo con il quale era in corso un’accesa discussione: una volta sul posto, constatato che l’uomo in questione, senza fissa dimora, risultava avere a suo carico numerosi precedenti di Polizia, nonché provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale, e che lo scorso 29 marzo era stato fisicamente espulso, gli agenti di Polizia lo arrestato, essendo clandestinamente rientrato in Italia prima della scadenza di validità del provvedimento di espulsione. Nel pomeriggio di ieri, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto e del conseguente rito direttissimo tenutosi presso il Tribunale di Cassino, a seguito del rinvio dell’udienza al prossimo mese di luglio per la trattazione, l’uomo, per il quale è stato già contestualmente concesso il nulla osta all’espulsione, è stato scarcerato e sono state quindi avviate le procedure per il suo rimpatrio.

Fonte: Ansa

Pubblicità