San Felice Circeo: Lesioni, atti persecutori, nei confronti della ex compagna e porto abusivo di armi. 40enne fnisce in carcere

Nel primo pomeriggio di ieri, sabato 2 dicembre, i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Terracina hanno arrestato un 40 enne cittadino rumeno, domiciliato a San Felice Circeo, già conosciuto alle forze dell’ordine, associandolo nella locale Casa Circondariale, ove dovrà scontare un residuo pena di 1 anno ed 8 mesi di reclusione.

Il provvedimento restrittivo ha evidenziato gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato, per i reati di “lesioni personali aggravati” – “porto abusivo di armi” – “atti persecutori”, commessi nel 2018, nei confronti dell’ex compagna.

Nello specifico, le violente condotte scaturite durante la convivenza, spinte da futili motivi, che in più occasioni erano degenerate in aggressioni fisiche patite dalla donna, hanno costretto la donna a vivere nel terrore e timore per la propria incolumità fisica.

Pubblicità