Santa Maria Infante: Eternit In Piazza Nicola e Giuseppe Leone Pimpinella, i cittadini reclamano lo smaltimento.

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Alcuni cittadini della frazione collinare di Minturno, a seguito del ritrovamento, nei giorni scorsi, di alcuni pezzi di lastroni di Eternit in Piazza Nicola e Giuseppe Leone Pimpinella, lamentano la presenza di un edificio adibito ad alloggi popolari (Ater) dove si nota una preoccupante sconnessione tra le lastre di Eternit che ricoprono un corridoio all’aperto sito al primo piano e che consente l’accesso a 6 alloggi. In un primo momento i pericolosi spezzoni, ritrovati sulla strada, furono adagiati ai piedi di un albero presente in piazza e poi rimossi. Sta di fatto comunque che le lastre di Eternit compromesse o degradate possono liberare nell’aria particelle estremamente dannose per la salute umana. Per questi motivi questo materiale è stato vietato in Italia ed è anche obbligatorio procedere al suo smaltimento  Quello che non si comprende invece , riferiscono alcuni cittadini, è il perché,  sebbene la legge sullo smaltimento impone oggi a tutti i proprietari di abitazioni ed edifici, pubblici e privati, di rimuovere l’amianto, qualora fosse presente ad esempio sul tetto o in altre parti strutturali, ancora non si è proceduto in tale direzione. Sta di fatto che nel palazzo abitano diverse famiglie, almeno una decina. Ma non è solo questo. Anche chi si trova nelle vicinanze è potenzialmente esposto all’ inalazione delle particelle volatili del materiale che se deteriorato, spezzato o frantumato potrebbe arrecare seri danni alla salute. L’evidente sconnessione della copertura in Eternit degli alloggi popolari presenti in Piazza affermano alcuni cittadini, non deve essere sottovalutata ma si devono intraprendere in tempi brevi le azioni giuste per lo smaltimento. Non è accettabile che ancora oggi proprio nel centro del paese sussista una abitazione che presenta  materiale altamente pericoloso per la salute. Non è una questione di allarmismi dicono alcuni ma certamente il rischio esiste. L’eternit presente in Piazza deve essere comunque rimosso e non c’è tempo ancora da attendere.  

di Andrea Conte  

le3cshop.com