SCONGIURATO L’AFFONDAMENTO AL LARGO DI ANZIO: SALVATI DUE DIPORTISTI.

cp 859_anzioNella mattinata odierna la sala operativa del 3° M.R.S.C. della Direzione Marittima del Lazio è stata impegnata nel coordinamento di un’attività di ricerca e soccorso di un’unità da diporto che era in procinto di affondare ad oltre 20 miglia dalla costa di Anzio. Sul posto erano dirottate due unità SAR, una da Fiumicino e l’altra da Anzio ed un elicottero dei Vigili del Fuoco, mentre le unità della Guardia Costiera dirigevano a tutta velocità verso il punto segnalato, la sala operativa del Reparto Operativo della Direzione Marittima del Lazio manteneva costanti i contatti radio con l’unità in avaria, un’imbarcazione da diporto di circa 8 m. iscritta nel compartimento di Viareggio, i cui due occupanti erano usciti in mare per una battuta di pesca. Per precauzione ai due diportisti era fatto indossare il giubbotto di salvataggio ed aprire la zattera per essere quindi pronti, nell’eventualità, anche ad abbandonare l’unità nel caso questa fosse affondata prima dell’arrivo dei soccorsi. Una corsa contro il tempo quindi, fortunatamente terminata con esito favorevole con l’arrivo in zona dell’elicottero dei vigili del Fuoco, che faceva immergere in acqua due sommozzatori, seguito dalla Motovedetta SAR CP 859 dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio, sulla quale erano fatti imbarcare i due diportisti. Una volta messa in sicurezza l’unità e scongiurato il pericolo affondamento, l’imbarcazione da diporto, era presa a rimorchio e trasferita presso il porto di Anzio dove giungeva poco dopo le ore 16.00 per essere alata nella prima serata. Il personale della Guardia Costiera Anziate ha quindi fatto un controllo a bordo dell’unità ed avviato gli accertamenti di rito per stabilire le cause dell’evento.