Spiagge e fondali puliti, dopo le due giornate in spiaggia domani tocca ai fondali.

“Spiagge e Fondali Puliti” ha toccato stamane lo “Spiaggione” sul litorale di Gianola, location scelta dal Comune di Formia e dal Circolo Legambiente Verde Azzurro Sud Pontino nell’ambito dell’iniziativa “Formia Plastic Free Beach”. Un fronte comune di rispetto e di conservazione della natura e dell’ecologia che comprende anche la Capitaneria di Porto, la Formia Rifiuti Zero, il Parco regionale Riviera D’Ulisse, la Guardia Costiera Ufficio di Formia e la Cna Balneatori. 
La campagna promossa da Legambiente Onlus e che fa parte del progetto “Clean Up The Med”, dopo la giornata di ieri al Parco di Gianola, con la visita all’area archeologica e naturalistica della Villa di Mamurra e la pulizia della spiaggia del Porticciolo romano grazie all’eco-attività degli allievi degli Istituti Comprensivi “Vitruvio Pollione” e “Pasquale Mattej”, è proseguita oggi con la partecipazione degli studenti della classe terza dell’IIS Fermi-Filangieri “Bruno Tallini” ad  indirizzo Biotecnologie Ambientali, i quali, coordinati dai loro docenti, hanno esaminato le qualità dell’acqua della foce di Rio Santa Croce attraverso specifici prelievi, registrando la temperatura dell’acqua (~13°) e il pH (~8,8) e analizzando chimicamente i campioni rilevati.  
“Si apre uno scenario nuovo per il nostro Comune – spiega il sindaco Paola Villa – un percorso scientificamente valido di collaborazione tra l’ente locale, Legambiente e Scuola tecnica locale per monitorare le criticità dei nostri lungomare e cercare possibili soluzioni. Sono tanti i problemi da risolvere ma saranno affrontati con chiarezza”. L’evento, alla cui organizzazione ha collaborato l’ingegner Orlando Giovannone, delegato al Ciclo delle Acque del Comune, è andato in onda nel pomeriggio di oggi su Tg1 con un ampio servizio dedicato all’iniziativa. 
“Piú di duecento le iniziative di Legambiente lungo le coste italiane promosse dai volontari dei 500 circoli regionali e nazionale di Legambiente – afferma Dino Zonfrillo, presidente del Circolo Territoriale del Sud Pontino – Quella di Formia è tra le più significative sia per i tre giorni dedicati al nostro mare sia perchè Goletta Verde, lo storico veliero di Legambiente, ogni anno dedica ben cinque campionamenti alle acque del nostro golfo ed è stata recentemente a Minturno come sede di tappa”. Al termine della manifestazione un drone ha fotografato l’immagine suggestiva del gruppo di giovani studenti partecipanti all’evento e, davanti a loro, la scritta “Spiagge e Fondali Puliti” – “Formia Plastic Free” realizzata interamente sulla sabbia.
“Si sono campionati il Rio Santa Croce e alcuni tratti di mare per verificarne la balneabilità – ha commentato il docente di Chimica, professor Ciro Ballone –  Il tutto per rendere più consapevoli i nostri ragazzi sul rispetto dell’ambiente, che rientra anche nel progetto di alternanza scuola-lavoro. Il nostro obiettivo è di collaborare dal prossimo mese all’iniziativa di Goletta Verde. Alla fine della giornata la Sammontana ha reso piacevole la mattinata facendo degustare ai volontari e ai curiosi i gelati novità dell’estate 2019.
Domani, sempre alle ore 9.30, al Molo Vespucci sarà effettuata la pulizia dei fondali marini. Per la prima volta, grazie alla partecipazione dell'”ASD “Vivere il Mare”, un nutrito gruppo di subacquei si immergerà nello specchio d’acqua antistante il piazzale Vespucci per riportare sulla terraferma detriti e rifiuti depositati nel tempo. E alle 11 si terrà la conferenza stampa di lancio del marchio di qualità “Formia Plastic Free”, con la presentazione da parte del sindaco Paola Villa di  iniziative del progetto “Plastic Free Beach 2019”, che si svolgeranno anche in collaborazione con il CNA Balneatori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.