Ss Cosma e Damiano: comunicato stampa

Affermazioni strumentali e prive di fondamento quelle apparse sulla stampa e relative al trasporto scolastico per i disabili iscritti all’ITIS”.A dichiararlo il Sindaco Vincenzo Di Siena che ha confermato come il trasporto per i disabili che sono iscritti presso l’ITIS è lo stesso da diversi anni e anche quest’anno, nonostante le notevoli difficoltà finanziarie che ci sono, per il momento non ha subito alcuna modifica, tranne un disguido tecnico verificatosi il primo giorno di scuola, cioè lunedì scorso per un guasto alla pedana di sollevamento delle carrozzelle del mezzo di trasporto, peraltro prontamente sistemata! “Vorrei ricordare” ha proseguito il primo cittadino sancosmese “che l’Itis è un istituto superiore e pertanto rientra nelle competenze della Provincia e non del Comune; la Provincia trasferisce un contributo per il trasporto, mentre il resto è a carico dei cittadini di Santi Cosma e Damiano attraverso il bilancio comunale e che, pertanto, per garantire questo servizio siamo costretti a sacrificare altri servizi che riguardano il resto della cittadinanza; e lo facciamo con piacere pur di poter venire incontro al disagio di queste famiglie. Tuttavia questa voglia di protagonismo di apparire sulla stampa senza neanche tentare un incontro con le autorità interessate e senza neanche fornire un cenno di protesta diretto, sembra destare molti sospetti di strumentalizzazioni. Io credo che la prima cosa, qualora ci fosse stato un problema, sarebbe dovuta essere quella di venire al Comune e cercare di parlare con il Sindaco o con l’Assessore preposto, come del resto questi genitori hanno fatto moltissime volte trovando sempre le porte aperte. Il fatto di voler andare sulla stampa senza neanche tentare di parlarne con qualcuno desta notevoli sospetti di strumentalizzazione che poco sembrano aver a che vedere con i disabili e con la volontà di risolverne i problemi!”. Sul punto è intervenuto anche l’Assessore ai Servizi Sociali Vincenzo Petruccelli che nel manifestare la sorpresa per il comportamento di questi genitori ricorda “che negli anni scorsi abbiamo dato disponibilità a trasporti che nulla avevano a che vedere anche con le lezioni scolastiche proprio per cercare di lenire il disagio di queste famiglie; sembra strano che ora non abbiano trovato di meglio che andare sul giornale per esporre il proprio problema; vuol dire che per il futuro valuteremo anche se sia il caso di proseguire con questo servizio che come detto dal Sindaco viene garantito a discapito di altri servizi che riguardano la maggior parte della popolazione. Comunque mercoledì riceverò questi genitori firmatari di un documento del quale peraltro non si ha nessuna traccia se non la citazione sulla stampa, per affrontare il problema e trovare, come abbiamo sempre cercato di fare, e nessuno meglio di queste tre famiglia sa, di risolvere il problema nell0’interesse esclusivo di questi ragazzi che si vedono inconsapevolmente coinvolti in polemiche che poco gli riguardano”.

Santi Cosma e Damiano, lì 14 settembre 2013.

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo