Terracina: Oncologia, il Day Hospital del “Fiorini”, intitolato all’Associazione “AnnaLaura”. Nuovi investimenti per l’Ospedale

Occhi lucidi dalla commozione, e sul volto il sorriso della speranza. Questa l’aria che si respirava all’Ospedale Fiorini questa mattina per la cerimonia di intitolazione del Day Hospital di Oncologia di Terracina all’Associazione AnnaLaura. Nata grazie a

Elena e Rosario, i genitori delle due sorelle L’Aurora morte giovanissime, la onlus dal 2004 a oggi ha realizzato molti progetti e donazioni al Fiorini per migliorare la qualità della vita dei malati. Una giornata di festa e importante perché è stata l’occasione per presentare gli investimenti e i potenziamenti dell’Ospedale Fiorini. Nel complesso sono 1 milione e 700 mila euro i fondi del Giubileo, ha spiegato il Direttore Generale della Asl Silvia Cavalli, sia per la prevenzione che per il trattamento. È già a disposizione un mammografo con tomosintesi, due ecografi di alta fascia, ma gli investimenti riguarderanno tutte le discipline presenti: il potenziamento del blocco operatorio, due letti di terapia intensiva post operatoria, e verrà anche realizzato un ambulatorio chirurgico. Per quanto riguarda poi l’oncologia, essendo ora una struttura territoriale universitaria, consente ai pazienti l’accesso a cure più ampie e sperimentali. Per la Asl oltre al Direttore Generale erano presenti, tra gli altri, il Direttore Sanitario della Asl di Latina Sergio Parrocchia, il Direttore Medico di Presidio DEA I Giuseppe Ciarlo, la Responsabile UOS Oncologia di Terracina Maria Colonna e il Direttore della Breast Unit di Latina Fabio Ricci.

Dopo un intervallo musicale con la Banda della Città di Terracina e con la cantante terracinese Rita Forte, il momento più toccante quando è stata scoperta la targa all’ingresso del Day Hospital di Oncologia di Terracina che da oggi porta il nome dell’Associazione AnnaLaura.

Insieme al Sindaco di Terracina Francesco Giannetti c’era il Presidente del Consiglio Luca Caringi, poi gli Assessori Vincenzo Di Girolamo e Sara Norcia, e i consiglieri comunali.

«Una giornata importante e di grande commozione per tutta la nostra comunità. La direzione è quella giusta: la massima attenzione e il massimo impegno per la Sanità», ha dichiarato il Presidente del Consiglio Luca Caringi.

«Conoscevo bene Anna e Laura, e grazie all’Associazione portata avanti con tanta passione e tanta tenacia dai loro genitori queste due ragazze speciali continueranno a vivere come e più di prima regalando a tutti noi la speranza e rappresentando lo spirito di partecipazione che invoco dal primo giorno. La sanità ha bisogno di associazioni come queste, fondamentali non soltanto per i pazienti ma anche per le loro famiglie. Un grazie poi alla Asl e a tutto il personale dell’Ospedale, questo mondo che lavora con grande passione, impegno e spirito di sacrificio. Da oggi inizia certamente una collaborazione ancora migliore per ottenere i risultati di cui l’intera comunità ha bisogno», ha dichiarato il Sindaco di Terracina Francesco Giannetti.

Pubblicità