Torna in scena Il Setaccio

il-setaccio-natale-teatroCULTURA: Riprende, dopo la pausa estiva, l’attività dell’Associazione Culturale il Setaccio di Formia con un doppio appuntamento con “Don Benedetto Ruggiero, una vita per i miei parrocchiani”, scritto e diretto da Antonio Forte.

Venerdì 4 settembre alla Multisala del Mare di Formia, all’interno del cartellone dei festeggiamenti della Madonna di Castagneto, e sabato 5 settembre a Penitro, presso la Parrocchia del Buon Pastore.

locandina x penitro e castagneto  corretta copiaLo spettacolo ripercorre la vita del Reverendo nel periodo di in cui è stato parroco di Maranola, ovvero dal 20 giugno 1944 al 14 agosto 1967 giorno della sua immatura scomparsa.

La sua attività fu fondamentale anche nella vita politico-amministrativa dei suoi parrocchiani portando l’attenzione della società Formiana sulla frazione collinare, in maniera che la sua popolazione non venisse emarginata come era accaduto in passato.

Don Benedetto si attivò anche nel campo sociale con la creazione dell’istituto per orfani e bambini abbandonati, l’attivazione del cinema parrocchiale l’organizzazione dell’azione cattolica e la trasmissione Radio dalla canonica.

Il Professor Antonio Forte
Il Professor Antonio Forte

“Rappresentare quest’opera a Castagneto prima e a Penitro dopo – ha evidenziato il professore Antonio Forte autore dell’opera teatrale – è un modo per ricordare meglio l’intensa attività umana e religiosa di Don Benedetto, figura rimasta sempre viva nel cuore del popolo formiano”.

Attraverso la figura di Don Benedetto, vogliono essere messi in risalto anche altri personaggi dell’epoca che a loro modo hanno contribuito a disegnare la storia della cittadina aurunca, risollevandola dalle macerie della seconda guerra mondiale.

di Enrico Duratorre