TRILLILLI’ NEL PAESE CON LE ALI: PRESENTAZIONE NUOVO LIBRO AMBROGIO SPARAGNA

Nell’ambito del festival di musica e cultura tradizionale La Zampogna,  venerdì 17 Gennaio alle 19 al Teatro Remigio Paone con ingresso libero una serata di musica, parole, colori guidata da Riccardo Campino per la presentazione del libro di Annarita Colaianni e Ambrogio Sparagna, illustrato da Alessandro Ferraro,  “Trillillì nel paese con le ali”.

Con il patrocinio dell’Ipab SS. Annunziata, una serata in allegria per adulti e bambini per scoprire la magia degli strumenti della musica popolare attraverso una fiaba.

Le tradizioni popolari che da orali e musicali diventano scritte. Come Omero decise di mettere per iscritto le gesta epiche degli antichi avi nell’Illiade e nell’Odissea, così il maestro Ambrogio Sparagna, con l’ausilio di Anna Rita Colaianni, quale moderno aedo, ha deciso di usare la scrittura per divulgare la musica tradizionale orale in un libro di narrativa per ragazzi. Fissare testi che finora si sono avvalsi della memoria di uomini che di padre in figlio hanno tramandato tradizioni a noi sconosciute.

Il maestro Sparagna lo ha voluto fare con un linguaggio chiaro e diretto che potesse essere capito e compreso a tutte le età. Nasce così “Trillillì nel paese con le ali”, edito da Gusci, libri che raccontano musica; un libro di narrativa, una favola per ragazzi, e non, che ci porta alla conoscenza, attraverso un viaggio avventuroso, degli strumenti musicali della tradizione popolare ai più sconosciuti. Un libro diverso, originale, completo.

Tanti i personaggi che fanno parte di questo libro: da Trillillì, giovane uomo che cercherà di riportare l’allegria e la felicità nel suo paese tramite la musica, a Nerina, passando per Ficosecco, Carmine, Diamante, amici che lo accompagneranno durante questo travolgente ed avventuroso viaggio alla scoperta della vita. Il libro è corredato di 22 illustrazioni realizzate da Alessandro Ferraro che , rimanendo in tema con il libro, ha deciso di raffigurare immagini delle carte dei Tarocchi, gli Arcani Maggiori con le loro interpretazioni fantastiche e magiche.

Un viaggio nella musica tradizionale popolare con brani tipici di quel periodo che ritroveremo non solo nel libro, ma che potremo anche ascoltare e cantare a nostra volta grazie al CD che lo completa, dove sono raccolti undici brani, cantati e suonati con strumenti antichi: organetto, flauto di canna, zampogna, tamburello, acciarino e tanti altri che la coautrice del libro, Anna Rita Colaianni, ci spiegherà in appendice allo stesso. Un libro per tutti che ci riporta indietro nel tempo a quelle che furono le nostre origini, le nostre tradizioni che oggi, con la tecnologia che avanza, noi tutti abbiamo dimenticato.