Ultima trasferta della stagione regolare amara per la Geoter Gaeta.

Ultima trasferta della stagione regolare amara per la Geoter Gaeta. La compagine biancorossa, al PalaSantaFilomena di Chieti, si è dovuta arrendere al cospetto dei padroni di casa del Cus, dopo aver chiuso in vantaggio il primo tempo ed aver messo a dura prova la difesa abruzzese. Non sono bastate le 10 reti di Matteo Guinci, miglior realizzatore tra i suoi, per portare a compimento l’opera e tornare a far punti com’era successo nel girone di andata (l’unico punto della Geoter è arrivato dalla sconfitta ai rigori proprio contro il Cus Chieti), perché galeotti sono stati il secondo tempo e le doppie cifre di Rigante, 13 sigilli, e Giuffrida, a quota 10, che hanno permesso agli universitari di recuperare il distacco e proseguire verso la conquista dei tre punti. Non solo, visto che anche la coppia arbitrale ha deciso di diventare protagonista, attraverso decisioni assolutamente dubbie che sicuramente non hanno determinato il risultato finale ma di certo l’hanno condizionato.

I primi minuti del match sono all’insegna dell’equilibrio, al 10’ il tabellone segna il 4-4, parità che persiste fino al 17’, 9-9. Poi i gaetani tentano l’allungo, Ponticella, Onelli e Martino piazzano un break di 3-0, e al 20’ si è sul 9-12. Il +3 si trasforma in +4 due giri di lancette più tardi, 11-15, grazie al rigore trasformato da Onelli, ma il Chieti non molla la presa, e Rigante permette ai suoi di tornare negli spogliatoi col minimo ritardo, 16-17. Al ritorno in campo, i biancorossi continuano a correre, Recchiuti, Guinci e Fritegotto ed è 16-20, ma la risposta dei teatini non si lascia attendere e il controbreak di 5-0 consente loro di raggiungere parità e sorpasso in un colpo solo, 21-20 al 7’. Ha inizio il botta e risposta, al 13’ 24-23, al 21’ 29-27. Da questo momento in poi, gli ospiti non riescono più a tenere il passo, gli arbitri salgono in cattedra e il nuovo parziale di 4-0 dei cussini, 33-27 al 25’, lascia poco spazio alle speranze. Le due reti finali di Guinci servono solo a mantenere invariate le distanze, alla sirena finale il risultato è fissato sul 35-29.

Nella prossima giornata, l’ultima della prima fase del campionato, in programma sabato 22 febbraio, con inizio alle ore 18:30 (tutte le gare del girone si svolgeranno in contemporanea), la Geoter Gaeta ospiterà il Benevento, in bilico tra playoff e poule retrocessione e reduce da due vittorie consecutive al cospetto di Conversano e, nell’ultimo turno, Lazio.

CUS CHIETI – GEOTER GAETA 35-29 (p.t. 16-17)

CUS CHIETI: Anzaldo, Mariotti, Giampietro 4, Odoardi, Paolucci 1, Di Marco 3, D’Angelo, Savini A. 2, Savini M, Milia 2, Giuffrida 10, Rigante 13, Pellicciotta F., Pellicciotta D. All. Silvano Seca
GEOTER GAETA: Medina, Cienzo, Recchiuti 5, Guinci 10, Bettini 1, Fritegotto 4, Onelli 3, Panariello 1, Brongo, Martino 1, Antetomaso 2, Ponticella 2, Florio, Ciccorella. All. Paolo Bettini
ARBITRI: Marcelli – Marcelli 

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo