“Una calza per un sorriso”. Iniziativa benefica di Webprogens Ass. Culturale e Comune di Formia

Si apre all’insegna della solidarietà il 2023 a Formia, volto a conquistare un sorriso da parte dei tanti bambini che con le loro famiglie attraversano una situazione di difficoltà. 

Secondo l’associazione Webprogens non c’è modo migliore di onorare l’Epifania, in cui si celebrano le principali manifestazioni di Cristo ed in particolare la commemorazione della visita dei re Magi a Gesù in Betlemme.

Sono ormai trascorse le festività natalizie e si sono conclusi i festeggiamenti per l’inizio del nuovo anno, ma nella migliore tradizione cristiana non ci si dimentica dell’importanza del condividere e del donare a coloro che attraversano un momento di disagio.  

Si è appena concluso un anno difficile, con un numero crescente di nuclei familiari che hanno visto le loro già precarie condizioni messe a dura prova dalla recente crisi economica accentuata dalla guerra e dall’inflazione. Accogliamo quindi con piacere questa iniziativa patrocinata dal Comune di Formia, ringraziando tutti coloro i quali si impegnano nel sostegno dei più fragili e soprattutto dei bambini”, commenta il Sindaco di Formia Gianluca Taddeo.

È stato infatti possibile distribuire con il coordinamento dell’Assessore ai servizi sociali Rosita Nervino e la Consigliera Valentina di Russo, presidente commissione Attività produttive e Affari Generali, ben cento calze Kinder donate dall’associazione Webprogens che, tramite il reparto pediatrico dell’Ospedale Dono Svizzero di Formia, la Caritas Diocesana, la Cooperativa Herasmus e l’ Associazione L’Aquilone onlus – Formia, sono state destinate ad altrettanti bambini con la speranza di offrire gioia e serenità nel giorno dell’Epifania. 

Le tradizioni sono lo spirito delle feste e sono soprattutto i bambini ad aver diritto di vivere e di non dimenticare la magia del 6 gennaio, e per questo rivolgo un sentito ringraziamento al Dott. Giorgio Cuneo e al Sig. Tiziano Nocentini socio Conad Nord Ovest, per il loro contributo”, sono le parole del presidente dell’associazione Alberto Simione

Pubblicità