UNA CASA FAMIGLIA PER MAMME CON MINORI NELLA RESIDENZA LASCIATA ALLA DIOCESI

Il Paese delle meraviglie a Minturno


È stata firmata questa mattina la convenzione tra l’Ipab SS. Annunziata e l’Arcidiocesi di Gaeta per la Casa Regina Apostolorum, incantevole struttura a strapiombo sul mare collegata alla Chiesa e all’Oratorio di San Francesco, già residenza dell’Arcivescovo Emerito Mons. Pier Luigi Mazzoni.

Presenti l’Arcivescovo di Gaeta S. E. Mons. Fabio Bernardo D’Onorio e il Presidente f.f. dell’Ipab Piero Bianchi che, con gioia, hanno sottoscritto l’accordo che prevede la realizzazione di una casa famiglia per mamme con minori gestita dall’Ipab SS. Annunziata con il supporto della Fondazione Alzaia Onlus.

Afferma il presidente f.f. Bianchi: “Siamo soddisfatti e felici di questa convenzione che realizza a pieno la vocazione sociale del nostro ente storicamente attento ai bisogni dei bambini.

C’è oggi una grande richiesta sul territorio di strutture che accolgono minori e donne in situazione di disagio.

Grazie alla sensibilità dell’Arcivescovo e alla sua piena disponibilità è stato possibile realizzare il progetto che vedrà operativa la casa Regina Apostolorum nel giro di due mesi”.

Dichiara il Presidente della Fondazione Alzaia Marco Anaclerio: “Dopo la casa di riposo C. Salvini di Terracina è la seconda struttura che, con la dedizione che ci contraddistingue, andremo a gestire in collaborazione con l’Ipab SS. Annunziata.

Le strutture di accoglienza rappresentano una risposta a un bisogno sociale, dimostrano un’attenzione particolare per il territorio e l’accoglienza di una città”.

In tal modo si realizza il desiderio del compianto Arcivescovo S.E. Mons. Pier Luigi Mazzoni che, nel realizzare la sua ultima dimora, affermò categoricamente che, dopo la sua dipartita, l’immobile doveva andare alla Diocesi che lui aveva retto con infinita dedizione come Pastore.

D’altronde la realizzazione di una casa famiglia per mamme con minori è la felice sintesi tra le aspirazioni dell’Arcivescovo Emerito e quelle dell’attuale Arcivescovo, sensibile, da sempre, alle problematiche sociali e, in particolare, ai bisogni di sopravvivenza di appartenenti al popolo di Dio.

 

le3cshop.com