VIRTUS CASSINO INARRESTABILE: CONTRO RUVO ARRIVA LA QUARTA SINFONIA, 82-73

Il Paese delle meraviglie a Minturno


È una Cassino definitivamente ritrovata, quella che vince la 22° giornata del campionato nazionale di Serie B girone D contro la Talos Ruvo di Puglia.

È una squadra capace di soffrire, di lottare contro tutte le peripezie possibili ed immaginabili, ma soprattutto in grado di vincere aldilà degli assenti; sì, perchè anche questa sera all’appello sono mancate ben 3 rotazioni senior e 1 under per coach Fantozzi: Magini, per il solito problema al ginocchio che lo terrà fuori fino alla fine della stagione, Callara e Bryan, out entrambi per una sindrome influenzale, ed infine con Zhgenti, anche lui fuori però per squalifica.

Gara sempre in vantaggio per Cassino, che sin dalla prima frazione, grazie ai punti di Grilli, Gaetano, Lauria e Cecchetti, impone i propri ritmi e la propria pallacanestro. Al primo mini-intervallo i rossoblù conducono sul 24-19.

Nel secondo quarto, Ruvo con le triple di Bini e l’intensità sotto canestro di De Leone, prova a completare la missione “sorpasso”, ma senza successo, perchè sono questa volta Fioravanti e un ritrovato Simone Lasagni, ad interrompere la risalita ospite. All’intervallo lungo si va sul risultato di 46-42 per la Virtus.

Dagli spogliatoi, entrambe le squadre escono con la voglia e l’intensità di portare a casa l’intera posta in palio. Dell’Uomo prova per i viaggianti ad alzare i giri sia in attacco che in difesa, Laquintana tenta di trascinare con le sue solite azioni imprevidibili e le sue conclusioni dalla lunga distanza, ma per la Virtus sono Fioravanti, Lasagni e Cecchetti a non tradire, e sotto la sapiente guida in cabina di regia del duo Grilli-Svoboda, vince anche la terza frazione con il parziale di 20-18.

All’ultimo mini-riposo il risultato è di 66-60 per Cassino.

Nel quarto periodo, la musica non cambia, le squadre si rispondono colpo su colpo, canestro su canestro, ma i palloni si fanno decisamente più pesanti e si comincia a sbagliare anche tanto sia da una parte che dall’altra.

Per Cassino, nel frattempo, esce dai giochi Franco Gaetano, colpevole di aver commesso un doppio fallo antisportivo, e senza di lui, Cecchetti e Fioravanti sono costretti, sotto le plance, agli straordinari.

Ochoa tenta con la sua solita esperienza di trascinare i suoi, ma la Virtus sembra stare meglio fisicamente rispetto agli ospiti, nonostante il turno infrasettimanale di mercoledì con Salerno e le assenze sopramenzionate, ed il capitano pugliese, dunque, non riesce nell’intento.

Fioravanti e Lasagni segnano ancora senza fermarsi, e per Ruvo non è possibile neanche mantenere la differenza canestri.

Suona a tutto volume l’inno cassinate al PalaVirtus, e sono ancora gli uomini di Fantozzi ad esultare.

Risultato finale sul parquet di Viale de Feo: 82-73 per la BPC Virtus Cassino.

Il commento nel post partita della guardia cassinate, Simone Lasagni: “Sono molto contento di essere tornato. C’è tanto rammarico dopo questa partita, ma allo stesso tempo soddisfazione per il risultato che abbiamo portato a casa. Rammarico perché se fossimo stati tutti bene sin dall’inizio e se avessimo avuto questo equilibrio ai nastri di partenza, forse staremmo parlando di ben altre prospettive per questa squadra; soddisfazione, perché nella nuova programmazione che c’è stata e per gli obiettivi che dobbiamo raggiungere adesso, abbiamo messo un altro bel mattoncino per il traguardo salvezza. Non abbiamo fatto certamente ancora niente, in quanto ci aspetta un’altra sfida importantissima contro Formia, ma sappiamo che sarà una gara sicuramente alla nostra portata. L’obiettivo rimane quello di restare umili e concentrati nel lavoro settimanale per raccogliere sempre più risultati positivi. Sono felice di aver aiutato i miei compagni con questa prestazione decisiva, e desidero ringraziarli per quello che hanno fatto sin ora sia per me oggi, che in mia assenza. La nostra mentalità deve rimanere, tuttavia, focalizzata verso le prossime tappe che ci aspettano, perchè di sbagli, ripeto, ne abbiamo già fatti tanti e dobbiamo continuare a lavorare per non ripeterli in futuro”.

Appuntamento, adesso, per le ‘V’ cassinati, la prossima settimana nell’anticipo della 23° giornata di regular season, sempre tra le mura amiche, contro Formia.

BPC Virtus Cassino – Tecno Switch Ruvo di Puglia 82-73 (24-19, 22-23, 20-18, 16-13)

BPC Virtus Cassino: Matteo Fioravanti 23 (6/10, 0/3), Simone Lasagni 17 (0/1, 5/5), Alessandro Cecchetti 13 (5/12, 1/1), Franco Gaetano 9 (3/6, 1/1), Filippo Lauria 9 (3/3, 1/1), Daniele Grilli 6 (2/4, 0/5), Ariel Svoboda 5 (1/4, 1/3), Alberto Puccioni 0 (0/0, 0/1), Marco Gambelli 0 (0/0, 0/0), Michele Pacitto 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 20 – Rimbalzi: 45 9 + 36 (Franco Gaetano 14) – Assist: 20 (Ariel Svoboda 7)

Tecno Switch Ruvo di Puglia: Giovanni Laquintana 21 (3/11, 4/12), Matteo Bini 17 (2/4, 3/6), Matteo De Leone 12 (5/6, 0/0), Simone Bonfiglio 11 (5/6, 0/5), Ignacio Ochoa 8 (3/3, 0/1), Daniele Dell’Uomo 4 (2/4, 0/1), Niccolò Bertocco 0 (0/3, 0/6), Arsenije Stepanovic 0 (0/0, 0/0), Sava Razic 0 (0/0, 0/0), Francesco Poli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 12 / 20 – Rimbalzi: 30 7 + 23 (Daniele Dell’uomo 8) – Assist: 12 (Niccolo Bertocco 4)

UFF. STAMPA BPC VIRTUS CASSINO

le3cshop.com