VISITA CONSOLE STATUNITENSE BAROSSE A CASERTA.

Il Paese delle meraviglie a Minturno


20140325_123149 (800x600)Casertavecchia, Ex Macrico, Palazzo Reale, Belvedere di San Leucio: queste le tappe principali della visita istituzionale a Caserta del Console Generale degli Stati Uniti a Napoli, Colombia Barosse, accompagnata in città dal Console Economico/Politico Lori Balbi. A fare gli onori di casa il sindaco Pio Del Gaudio e l’assessore al Turismo e al Marketing territoriale Pasquale Napoletano. Dopo la breve passeggiata nel borgo medioevale di Casertavecchia dove la console ha visitato la Cattedrale, Del Gaudio ha voluto illustrare alla diplomatica la questione del parco urbano dell’ex-Macrico mostrandole l’area dal camminamento alle spalle del Monumento ai Caduti. Poi la delegazione ha ammirato la bellezza del Parco reale in compagnia del responsabile valorizzazione della Soprintendenza, Vincenzo Mazzarella. Infine la visita guidata al Belvedere, conclusasi con un incontro informale tra sindaco e console per discutere di possibili sinergie per favorire lo sviluppo del turismo e dell’economia cittadina. “Un confronto assai proficuo – ha spiegato Del Gaudio al termine dell’incontro – che, per i sentimenti di vicinanza e d’affetto per la nostra città che la console ha già mostrato nei mesi scorsi, si è tramutato in una vera e propria discussione programmatica. Da qui al prossimo anno, fin dalle prossime settimane metteremo in campo una serie d’iniziative che innanzi tutto trasferiranno al territorio i risultati del confronto odierno. Contiamo di istituire un filo diretto anzitutto con i tanti cittadini americani che vivono in Campania e nelle regioni vicine. Ad essi – ha aggiunto Del Gaudio – saranno destinati piccoli e grandi appuntamenti che consentiranno loro di diventare Amici di Caserta“. “E’ stato molto utile ed interessante confrontarci con la delegazione statunitense – ha aggiunto l’assessore Napoletano – che ci ha portato una serie d’idee e proposte che certamente terremo in grande considerazione. Dall’incontro odierno è emerso che l’interesse per la nostra città e per il nostro patrimonio artistico e culturale c’è. E’ giunto il momento di fare squadra per colmare tutte le lacune in termini d’immagine, servizi e infrastrutture, emerse nel corso degli anni ”. Entusiasta il console Barosse al termine della visita: “Sono rimasta senza parole, Caserta possiede uno straordinario patrimonio di ricchezze storiche, artistiche e architettoniche che, però, andrebbero valorizzate molto di più. E’ un vero peccato che la Campania e tutto il Mezzogiorno abbiano tesori spesso nascosti e sconosciuti nel mondo. In una città come Caserta – ha concluso- turismo e sviluppo devono andare avanti di pari passo, sfruttando le bellezze del territorio e le sue tradizioni”.

Del Gaudio e Barosse
Del Gaudio e Barosse

le3cshop.com